CartaCarbone Festival: ecco la 6^ edizione del festival di letteratura autobiografica

Quattro giornate nei luoghi simbolo della città. 15 location, più di 70 eventi, oltre 140 ospiti tra scrittori, poeti, artisti, giornalisti, professionisti nel mondo dell’autobiografia

E' stato presentato sabato mattina, a Treviso, negli spazi della Chiesa di San Teonisto di Fondazione Benetton Studi e Ricerche, il programma dell’edizione 2019 di CartaCarbone Festival Letterario “Autobiografia e dintorni”, che quest’anno è dedicato alla Luna, nel cinquantesimo anniversario dal primo allunaggio, e a Primo Levi, nel centenario della nascita: dal 10 al 13 Ottobre, l’autobiografia e i suoi dintorni tornano a Treviso, con oltre 140 ospiti, più di 70 eventi in una quindicina di location del centro storico cittadino. Nato nel 2014 con un’edizione che ha posto le basi a Treviso del primo festival letterario dell’autobiografia, a tutt’oggi unico in Italia, CartaCarbone compie sei anni.

Dopo l’attesa di questi mesi, ritmata dai pleniluni con iniziative legate al Festival ogni mese diverse, l’edizione 2019 si apre con un’anteprima Giovedì 3 Ottobre, per l’inaugurazione della mostra dell’artista Omar Galliani al Museo Bailo seguita, al Cinema Edera, dalla proiezione dell’art-film del regista Fulvio Wetzl sul Maestro Galliani, in collaborazione con SoleLuna Film Festival. Si coronerà a Villa Giovannina di Lancenigo con un dopofestival il 26 Ottobre, dove Arrigo Cipriani dialogherà con i giornalisti Edoardo e Gian Nicola Pittalis sulla cultura del cibo in Italia. Perché non solo letteratura, narrativa e poesia, ma l’autobiografia tutta, nelle sue molteplici espressioni del racconto di sé, sono protagoniste nelle giornate del Festival e negli appuntamenti culturali organizzati, come da consuetudine, da CartaCarbone durante tutto l’arco dell’anno.

Tullio Pericoli, Antonio Muñoz Molina, Claudia Durastanti, Francesco Piccolo, Mauro Covacich, Davide Enia, Umberto Fiori, Guido Harari, Ginevra Lamberti, Vitaliano Trevisan, Matilde Hochkofler, Alberto Sinigaglia, Tiziano Marson, solo per citare alcuni degli ospiti, tra scrittori, poeti, artisti, giornalisti, professionisti, affermati ed emergenti, locali e nazionali, anche stranieri, che arriveranno a Treviso per raccontare di sé, della Luna, di Levi e di tanto altro. Organizzato dall’Associazione Culturale Nina Vola, presieduta da Alberto Trentin, curato da Bruna Graziani, direttrice artistica tra le fondatrici della manifestazione assieme a Cristina Cason, con uno staff di 30 persone e 100 volontari, per quattro giorni più due, CartaCarbone Festival riempirà i luoghi più belli e significativi della città di Treviso di parole, immagini, scrittura e musica con eventi diffusi che daranno spazio a incontri con gli autori, mostre, spettacoli, tavole rotonde, maratone letterarie, laboratori anche per adulti e bambini, visite guidate. Molte le novità di questa attesa sesta edizione.

“Per la prima volta, quest’anno abbiamo dato un tema al Festival - ha commentato Bruna Graziani - e non potevamo non pensare, nel centenario della sua nascita, a Primo Levi, che nel costante esercizio della memoria è diventato un classico della letteratura mondiale. Ma abbiamo scelto di ricordarlo soprattutto nella sua veste, forse meno nota, di autore di racconti, poesie e articoli, alcuni dei quali narrano proprio della Luna, il secondo tema di questa edizione. A Levi, e al suo sorriso, abbiamo dedicato l’evento di apertura tenuto dal giornalista Alberto Sinigaglia, che ha conosciuto personalmente Levi, la maratona letteraria curata dal critico Alessandro Cinquegrani, le passeggiate esperienziali per i bambini e le famiglie, gli itinerari turistico-gastronomici nel centro storico della città in collaborazione con l’Istituto Alberghiero Alberini di Treviso, e molto altro. Alla Luna abbiamo dedicato altri eventi - prosegue la direttrice artistica del Festival - e il concorso letterario che ha avuto un formidabile riscontro, l’installazione luminosa che simboleggia la Luna alla Loggia dei Cavalieri e l’immagine coordinata della Comunicazione, grazie anche al contributo delle originali illustrazioni di Enrico Colussi, che saranno esposte nello storico locale Piola di Treviso, fino al 3 Novembre”.

Tra le novità, il prezioso patrocinio dell’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano in provincia di Arezzo, realtà di riferimento nel mondo della cultura autobiografica che porterà a Treviso alcune testimonianze autobiografiche e sarà presentato da Camillo Brezzi, Natalia Cangi e Anna Sandri. Altro sodalizio importante quello con l’istituto Alberghiero Alberini di Treviso con il quale - oltre agli itinerari turistico-gastronomici nel centro storico - grazie al sostegno di Mosaico e Vi.V.O. Agricola è stato realizzato il progetto di inclusione sociale “Ci sono anche io”. E poi la neonata sezione Idee Giovani di CartaCarbone, pensata per coinvolgere un pubblico più giovane, formata da un gruppo di ragazzi tra i 18 e i 26 anni che ha curato autonomamente l’ideazione e l’organizzazione di sette eventi, frutto di un anno intenso di confronto e ricerca.

Di particolare impatto sarà l’arredo urbano: la scenografica scalinata di Palazzo dei Trecento che vedrà ogni gradino diventare il dorso di un libro, le panchine letterarie poste nei luoghi simbolo degli eventi e decorate ognuna da un artista differente, l’installazione luminosa a forma di Luna, il videowall alla Loggia in cui verranno proiettate opere e immagini a tema, i totem, e le altre installazioni che impreziosiranno la città in un continuo fondersi di parole, luci ombre e musica. Ultima, ma non meno importante novità, caldeggiata dal pubblico durante l’anno e nelle trascorse edizioni, è la scelta di calibrare il numero degli eventi per dilatare gli orari e limitare alcune sovrapposizioni tra gli appuntamenti in programma. Ci saranno momenti dedicati alla poesia e a tematiche attuali, al sociale e alla disabilità, maratone letterarie, mostre, spettacoli, laboratori, visite guidate per bambini e adulti e la consueta giornata del venerdì dedicata alle scuole. Dopo l’anteprima del 3 ottobre, il taglio ufficiale del nastro è fissato per le 17.30 di giovedì 10 ottobre alla presenza delle istituzioni, dello staff, degli sponsor e dei partner di CartaCarbone, a cui seguirà il primo evento in programma, dedicato al sorriso di Primo Levi.

CCF19_Presentazione_6a_Edizione_Panchina_Letteraria_1-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

  • Covid, Zaia: «Treviso è in area critica per i ricoveri ospedalieri»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento