Maltempo in attenuazione, resta lo stato di attenzione per i temporali

Venti inizialmente ancora forti da nord-est sulle dorsali prealpine e sulla costa, a tratti anche molto forti al largo, tendenti ad attenuarsi verso sera fino a diventare tesi

La pioggia imperverserà anche oggi

Dopo la perturbazione delle ultime ore con pioggia e vento forte lungo le coste e sulla pianura, migliorano le condizioni meteo in Veneto. Le previsioni di ARPAV indicano nel corso del pomeriggio precipitazioni in ulteriore diradamento a partire da sud-ovest con possibili rovesci o locali temporali a tratti ancora forti, specie su pianura e costa nord-orientali, in attenuazione verso sera. Venti inizialmente ancora forti da nord-est sulle dorsali prealpine e sulla costa, a tratti anche molto forti al largo, tendenti ad attenuarsi verso sera fino a diventare tesi.

Alla luce di tali previsioni il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha emesso un nuovo avviso di criticità valido fino alle 20 di oggi, che aggiorna quello diramato ieri. Il possibile verificarsi di rovesci o temporali localmente anche intensi, potrebbe creare disagi al sistema di drenaggio urbano e lungo la rete idrografica minore.

Persiste, infatti, lo stato di attenzione nella rete principale per quanto riguarda il bacino dell’Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, mentre per quanto concerne la criticità idrogeologica in quello del Po, Fissero-Tartaro-CanalBianco, Basso Adige è scesa a quello di attenzione (da arancione a giallo). Confermato lo stato di attenzione nei bacini idrografici Basso Brenta-Bacchiglione, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in Laguna, Livenza, Lemene e Tagliamento. Visti i fenomeni meteorologici previsti la criticità idrogeologica attesa è riferita allo scenario per temporali forti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento