Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità Vedelago

Imbrattano le scuole medie: il Comune cerca i responsabili

A Vedelago arriva l'ultimatum da parte del sindaco Andretta e della dirigente scolastica Facchini

L’amara scoperta risale a qualche giorno fa quando alcuni vedelaghesi hanno dapprima intravvisto e poi appurato la presenza di anomale scritte sulle pareti esterne della scuola secondaria di primo grado del capoluogo. Scritte di ogni tipo, simboli a volte incomprensibili, a volte eloquenti, che non potevano di certo passare inosservate, data la quantità. L’episodio vandalico, segnalato immediatamente all’amministrazione comunale e alla direzione dell’Istituto comprensivo, è stato subito preso in carico dalla Polizia locale che si è messa sulle tracce dei responsabili. Combinando le informazioni raccolte da chi ha segnalato l’episodio con le immagini raccolte dalle telecamere presenti in zona, si è riusciti a risalire con una buonissima probabilità ai colpevoli.

Si tratta di giovani per i quali tanto il sindaco, Cristina Andretta, sia la dirigente scolastica, Monica Facchini, intendono lasciare un’ultima chance: “Si tratta di un’azione deprecabile che danneggia l’immagine della scuola e, in generale, il decoro urbano. Chiediamo ai ragazzi che hanno combinato il guaio assumersi le proprie responsabilità. Una ragazzata è comprensibile, a patto che poi vi venga posto rimedio. Pertanto, suggeriamo caldamente ai colpevoli di far prevalere il senso civico e di responsabili ed entro un paio di giorni fare un atto personale di assunzione di responsabilità.Viceversa, procederemo con la denuncia sia perché il patrimonio pubblico è difficile da mantenere e la scuola esige decoro, sia perché il rispetto per le persone e per i luoghi di tutti è il primo passo per dimostrare di meritare di essere entrare nel mondo degli adulti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imbrattano le scuole medie: il Comune cerca i responsabili

TrevisoToday è in caricamento