Tiramisù World Cup Junior: torna la sfida tra giovanissimi "chef" al dolce più buono

Sabato 14 dicembre iniziano le selezioni all’Istituto “Lepido Rocco” di Lancenigo; mentre domenica 15 ci sarà la fase finale a Villa De Reali a Dosson

Torna la “sfida più golosa dell’anno” riservata ai giovanissimi “chef” fra gli 8 e i 13 anni di età. Accompagnati da un adulto (anche in questo caso, rigorosamente non-professionista del settore) i piccoli concorrenti si cimenteranno nella preparazione del Tiramisù: come per gli adulti, potranno scegliere se competere nella ricetta originale del dessert oppure in quella creativa. Chi riceverà il testimone di Campione del Mondo Junior da Riccardo Landonio di Cerro Maggiore (Milano), che aveva trionfato lo scorso anno per la ricetta creativa? E chi avrà invece il titolo di Marco Bertolo di Cappella Maggiore, Campione 2018 per la ricetta originale?

L'appuntamento è per il fine settimana di metà dicembre, con le selezioni di sabato 14 dicembre presso l’Istituto professionale “Lepido Rocco” di Lancenigo. Nelle due manche di gara, alle 14,00 per la ricetta originale e alle 16,00 per la ricetta creativa, i giovani concorrenti avranno a disposizione due ore di tempo per realizzare il loro “Tiramisù più buono del mondo”. Dopo le selezioni, i migliori approderanno alle semifinali che si terranno la mattina di domenica 15 dicembre all'interno di Villa De Reali di Canossa a Dosson di Casier. Nelle stesse stanze si terranno poi le finali che decreteranno i Campioni della Tiramisù World Cup Junior.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La villa è un luogo che affascina con i suoi saloni di metà 800 e il suggestivo ampio giardino all’inglese. L’occasione è quella di divertirsi con la gara e visitare questa affascinante location - dice l’assessore alla Cultura e alle Attività Produttive, Roberta Panzarin - . Il Comune di Casier è lieto di dare il patrocinio all’evento e si rende partner organizzativo attraverso la fornitura di attrezzature. Siamo molto orgogliosi di ospitare questa bellissima gara che coinvolge le famiglie attorno al dolce più tipico del nostro territorio. Da oggi Casier si fa vetrina nel mondo, non più solo del rinomato Radicchio Rosso di Treviso, ma anche del golosissimo Tiramisù. L’abbinamento è perfetto!». La giuria di quest'anno vedrà armarsi di cucchiaino i vincitori delle prime tre edizioni della TWC: oltre a loro, altri volti noti della rassegna che verranno svelati nelle prossime settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vento, grandine e alberi caduti: il maltempo flagella la Marca

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Malore al risveglio, il sorriso di Alessandra si spegne a 44 anni

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Geox, cooperativa Venere in liquidazione: «Tutelare contratti e posti di lavoro»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento