menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme bomba al Ca' Foncello di Treviso: ospedale sotto controllo

Una telefonata anonima all'ora di pranzo ha fatto scattare le operazioni di verifica di tutti i reparti. Sul posto le forze dell'ordine

TREVISO Tanta paura verso le 13.15 all'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Una telefonata anonima al pronto soccorso ha infatti minacciato la presenza di un ordigno all'interno del nosocomio, una bomba pronta ad esplodere in breve tempo.

Sul posto si sono quindi immediatamente recate le forze dell'ordine e i vigili del fuoco che subito si sono messi alla ricerca dell'esplosivo. Potrebbe trattarsi di un classico falso allarme da parte di un mitomane, ma ogni possibilità è al vaglio ancora degli inquirenti che hanno preferito non far evacuare l'ospedale per evitare di scatenare paure inutili negli ospiti e nelle loro famiglie. Sulla chiamata indaga comunque la polizia che è già sulle tracce del colpevole.

AGGIORNAMENTO: l'autore della chiamata è un 26enne, poi arrestato presso la sua abitazione, con problemi psichici e in stato di ebbrezza e, come spesso accade in questi casi, nessun ordigno minaccia è stato trovato dalle forze dell'ordine. Si è quindi trattato fortunatamente soltanto di una chiamata mitomane. In ogni caso l'intervento dei vigili del fuoco con nucleo provinciale NBCR e con l'aiuto della polizia è durato dalle 13 alle 16.40, tempo utile anche alla Direzione Sanitaria dell'Ulss 9 per istituire un'unità di crisi per il coordinamento dell'evento. L'intervento si è comunque concluso senza creare nessun intralcio all'attività del nosocomio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento