menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arresto cardiaco in piscina, morto Arnaldo Puppin di Cessalto

Il 66enne stava trascorrendo la mattinata in piscina a San Stino di Livenza quando è stato stroncato da un malore del tutto improvviso

CESSALTO - Doveva essere una mattinata come tante altre, una nuotata in piscina però si è rivelata fatale. Martedì intorno alle 9, poco dopo essere entrato in acqua, ha avvertito un malore e pochi istanti più tardi il suo cuore ha smesso di battere. Arnaldo Puppin, 66enne residente a Cessalto, è deceduto nonostante ogni tentativo di rianimarlo. 

Il fatto è accaduto alle 9.10 al centro sportivo Parco Livenza di San Stino di Livenza (Venezia). La vittima, mentre nuotava, ha avvertito di stare poco bene ed è stata soccorsa dai bagnini. Il malore, però, l'ha stroncato pochi minuti più tardi, nonostante l'uso del defibrillatore nel disperato tentativo di salvargli la vita. 

All'arrivo dei sanitari del 118, non è potuto fare altro che constatarne il decesso. La salma è stata trasportata all'ospedale di Portogruaro. A stroncare Puppin sarebbe stato un improvviso arresto cardiaco. Sul posto per i rilievi sono intervenuti anche i carabinieri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Attualità

Malore fatale in piazza: addio al medico-pilota Csaba Gombos

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento