Sì al Carnevale ma senza i coriandoli: nella Marca trevigiana scoppia la polemica

Nella frazione di Pero, a Breda di Piave, il sindaco ha vietato coriandoli e stelle filanti durante la sfilata dei carri allegorici in programma nel pomeriggio di domenica 21 gennaio

BREDA DI PIAVE Coriandoli, stelle filanti e bombolette spray: sono questi i simboli per antonomasia del Carnevale ma c'è un Comune della Marca trevigiana che, da tre anni a questa parte, ha deciso di bandirli completamente in occasione della grande sfilata dei carri mascherati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il motivo? Nessuno lo ha davvero ben capito, anche se sembra che la decisione sia legata al risparmio sugli eventuali ed eccessivi costi di pulizia delle strade una volta terminata la sfilata. Tutto questo, come riportato sulle pagine de "La Tribuna di Treviso", avviene nella tranquilla frazione di Pero, all'interno del territorio comunale di Breda di Piave. E' qui che nel primo pomeriggio domenica 21 gennaio si svolgerà l'unica autorizzata sfilata di carri carnevaleschi in tutto il comune. Un evento destinato ad attirare centinaia di bambini insieme alle relative famiglie. Peccato però che un'ordinanza risalente a ben tre anni fa, continui a vietare l'uso di coriandoli, stelle filanti e affini durante la parata dei carri e, più in generale, in occasione del periodo di Carnevale. Un divieto che molti cittadini considerano un'ingiustizia dal momento che priva i più piccoli di un divertimento non da poco in occasione di un evento del genere. L'inizio della sfilata è previsto per le ore 14.30 ma sono già in molti i residenti che hanno annunciato di voler disertare la sfilata in segno di protesta nei confronti di un divieto tanto restrittivo. Al termine dell'evento il Comune ha garantito che alla cittadinanza saranno offerti crostoli e frittelle. Basteranno ad addolcire gli animi di tutti i piccoli rimasti senza coriandoli?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Cancello scorrevole si stacca e travolge bimbo di quattro anni, grave in ospedale

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento