menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giro di fatture false scoperto dalla Guardia di Finanza

Giro di fatture false scoperto dalla Guardia di Finanza

False fatture per 90 mila euro, imprenditore finisce nei guai

Ruggero Pittarello, 62enne residente a Vedelago, avrebbe realizzato i falsi documenti contabili per consentire l'evasione dei redditi e dell'Iva a una azienda della castellana

Oltre 90 mila euro di fatture false, documenti fiscali "taroccati" fatti per permettere una maxi evasione fiscale ad una azienda di Castelfranco Veneto. Così è finito a processo, con l'accusa di falsa fatturazione ed evasione delle imposte sui redditi e sull'Iva, Ruggero Pittarello, 62enne residente a Vedelago ma originario di Cadoneghe.

Secondo l'accusa, formulata dal pubblico ministero Gabriella Cama, Pittarello avrebbe confezionato 21 false fatture a beneficio della ditta Publish, appartenente a Tiziana De Grandis, imprenditrice della castellana. I movimenti contabili, risalenti al 2015, sarebbero stati emessi da tre  aziende di proprietà dell'imputato, la "P.R. Sports Promotion srl" che ha sede a Torino,  la "New P.R. Sport Promotion srl", che invece ha il proprio quartier generale a Montegrotto Terme, in provincia di Padova, e la "R.P.P." di Martellago.

Tre cartiere, nelle ipotesi della Procura. Pittarello, che è difeso dall'avvocato Giovanna Bertolani, non avrebbe, nella prospettazione della difesa, realizzato le 21 fatture false ma le avrebbe aumentate di circa il doppio. Le indagini, condotte dalla Guardia di Finanza di Treviso e che sarebbero nate da una verifica condotta sulla Publish, hanno portato anche al sequestro per equivalente di un immobile di proprietà dell'imputato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento