Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Cison di Valmarino

Rapinano un addetto alla segnaletica stradale, due ladri in cella

L'episodio era avvenuto a Tovena di Cison di Valmarino, lo scorso 26 luglio. I malviventi sono stati identificati dai carabinieri della Compagnia di Vittorio Veneto come gli autori di un furto in un'azienda agricola di Gaiarine e a Caneva, nel pordenonese

Lo scorso 26 luglio si sono resi protagonisti di una rocambolesca rapina ai danni di un addetto alla segnaletica stradale della provincia che si trovava a Tovena di Cison di Valmarino lungo la sp 635: dopo avergli rubato il marsupio (con tutti i suoi averi) dal suo mezzo di lavoro, lo hanno fatto cadere a terra mentre il malcapitato era aggrappato al cofano della loro Alfa 147, nel tentativo di non farli fuggire. I malviventi, visto che il colpo era ormai fallito, anche per il sopraggiungere di altri automobilisti che stavano assistendo alla scena, decisero di mollare il bottino e fuggire. Grazie alla telecamere di videosorveglianza di una stazione di servizio i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Vittorio Veneto sono riusciti a dare un nome ed un volto ai due banditi. Si tratta di due cittadini albanesi ovvero Leba Selin, 31enne di Orsago, e di Koci Nikolin, 40 anni, di Fiume Veneto. Per entrambi si sono aperte le porte del carcere di Treviso su ordinanza del gip del tribunale di Treviso: a rintracciarli i militari trevigiani con i loro colleghi della Compagnia di Sacile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini, coordinate dal comandante Giuseppe Agresti, hanno portato i militari ad attribuire ai due malviventi anche altri furti ed in particolare un colpo avvenuto il 9 luglio a Caneva, quando i proprietari di un'abitazione sorpresero in camera da letto i ladri e li costrinsero alla fuga, e l'11 agosto quando vennero prese di mira un'abitazione e una ditta di Gaiarine.

WhatsApp Image 2021-09-08 at 12.03.01-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinano un addetto alla segnaletica stradale, due ladri in cella

TrevisoToday è in caricamento