menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acquistate 40 tonnellate di rame con assegni rubati: denunciato

Denunciato per truffa un 30enne padovano che, con un complice, ha acquistato merce falsa con assegni da 100mila euro rubati a Vazzola

LORIA - Aveva messo in atto un vero e proprio raggiro ai danni di diversi imprenditori della Marca, ma alla fine è stato bloccato dai carabinieri. Protagonista dell'episodio un 30enne di Padova che operava in provincia di Treviso.

L'uomo sarebbe stato scoperto dopo aver pagato una partita di 40 tonnellate di rame da un'azienda di Loria con assegni rubati a Vazzola lo scorso 28 marzo ad un 46enne di Mareno di Piave. Gli assegni erano del valore di 100mila euro e per utilizzarli era stato anche chiamato un complice, vero punto di incontro tra l'azienda di Loria e il ragazzo padovano.

Il 30enne è stato così identificato e denunciato per truffa, falsità di materiale, sostituzione di persona, riciclaggio e uso di atto falso. Da quanto risulta ai carabinieri poi, il giovane avrebbe già dei precedenti simili in passato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Montebelluna, la mamma di Mattia ai funerali: «Chi ha sbagliato pagherà»

  • Attualità

    Vaccinazioni, Benazzi difende l'infermiera: «Non è una No Vax»

  • Attualità

    Vax Day per i 70enni: «Code in mattinata, rifiuti per AstraZeneca»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento