Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Vendita di diamanti, la denuncia di un pensionato porta a processo i figli di Bernini

Monica e Ludovico, figli di Carlo, ex presidente del Veneto e ministro dei trasporti scomparso nel 2011, devono rispondere di truffa aggravata e autoriciclaggio. Il contenzioso si era già chiuso prima dell'udienza preliminare, con il risarcimento già ottenuto dalla presunta vittima, un 80enne di Fontanafredda: il gup ha però deciso per il rinvio a giudizio

Dei meravigliosi diamanti

Truffa aggravata e autoriciclaggio. Sono queste le pesanti accuse da cui dovranno difendersi nel corso del processo, al via nel settembre prossimo, Monica e Ludovico Bernini, figli di Carlo, ex presidente della Regione e ministro ai trasporti mancato nel 2011. A mandarli a processo è stato il gup del tribunale di Pordenone che ha recepito le istanze investigative presentate dalla Procura. La vicenda risale al gennaio 2018 quando un 80enne di Fontanafredda denunciò i fratelli Bernini: l'anziano aveva dato mandato di vendere alcuni diamanti a Monica Bernini, esperta del settore. Gli investigatori accertarono che i preziosi furono poi piazzati dal fratello della donna, Ludovico, ad una terza persona. Il pensionato era convinto di poter ottenere dalla vendita ben 220mila euro, senza successo e soprattutto senza ricevere più denaro e diamanti. Da qui la presentazione della denuncia e l'avvio dell'indagine. Prima dell'udienza preliminare l'anziano era stato risarcito, ritirando la querela a carico dei Bernini, ma il procedimento avviato è proseguito d'ufficio. La difesa dei fratelli Bernini, affidata all'avvocato Giorgio Castellari, è convinta di smontare il castello accusatorio della Procura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendita di diamanti, la denuncia di un pensionato porta a processo i figli di Bernini

TrevisoToday è in caricamento