rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Castelfranco Veneto

Pendolari esasperati sulla linea ferroviaria Castelfranco-Padova

Vistosi ritardi e vagoni insufficienti. Ennesima giornata di passione per gli utenti di Castelfranco, costretti a viaggiare in condizioni precarie

Si torna a parlare della linea ferroviaria Castelfranco-Padova. E sempre per lo stesso motivo: ritardi e disservizi.

Quello appena trascorso è stato un sabato da dimenticare per i pendolari della linea, che hanno visto arrivare in ritardo più di un convoglio. Il più grave quello di un treno proveniente da Padova, che ha accumulato ben cinquanta minuti di ritardo.

Come se non bastasse, il treno delle 10.35 diretto alla città patavina è arrivato con soli due vagoni. La corsa è solitamente frequentata dagli studenti universitari e il sabato il loro numero è limitato, ma non tanto da giustificare una simile riduzione del numero di carrozze. Il treno è arrivato puntuale, ma le decine di persone in attesa al binario hanno dovuto farsi spazio a gomitate per salire.

I pochi posti a sedere disponibili sono stati occupati in men che non si dica e gli utenti rimanenti hanno affrontato il viaggio ammassati l'uno all'altro. Situazione che andata peggiorando una volta arrivati a San Giorgio in Bosco. Il treno è arrivato a Padova con alcuni minuti di ritardo, a conclusione di un viaggio da incubo.

Episodi come questo sono ormai all'ordine del giorno sulla linea Castelfranco-Padova, una delle più frequentate da pendolari e studenti. Da molti mesi i comitati dei pendolari trevigiani hanno portato la situazione all'attenzione di Trenitalia, ma per il momento sembra che niente si muova. Dopo l'iniziativa Pd, del 13 dicembre scorso, i comitati annunciano nuove forme di sensibilizzazione nei prossimi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pendolari esasperati sulla linea ferroviaria Castelfranco-Padova

TrevisoToday è in caricamento