La Fondazione Allianz dona ben 20 Hugbike di Fondazione Oltre il Labirinto

Venti speciali tandem saranno destinati a ragazzi con disturbi dello spettro autistico o altre disabilità grazie al concorso nazionale "Regaliamo un abbraccio a tutta l'Italia"

TREVISO La Fondazione Allianz UMANA MENTE ha emesso un bando per la donazione di venti Hugbike®, ciascuna a favore di un ente del Terzo Settore operante in ogni regione d’Italia. Quest’anno, in linea con la consolidata scelta delle compagnie del Gruppo Allianz Italia di destinare a iniziative di carattere sociale i fondi originariamente spesi per la regalistica aziendale, il progetto sostenuto è ‘Regaliamo un abbraccio a tutta l’Italia’ promosso dalla Fondazione Allianz UMANA MENTE (www.umana-mente.it) in collaborazione con la Fondazione Oltre il Labirinto (www.oltrelabirinto.it).

L’iniziativa vuole dare la possibilità a ragazzi con disturbi dello spettro autistico o con altre disabilità di coltivare la passione della bicicletta, in totale sicurezza, in una logica di integrazione e partecipazione sociale. L’idea è nata da un padre con figlio disabile che ha progettato un sistema che gli ha consentito di portare con sé sulla bici il figlio, facendogli provare l’ebbrezza della corsa, ma al tempo stesso facendolo sentire al sicuro. L’Hugbike® è un tandem diverso da quelli tradizionali: si guida dal sellino posteriore, grazie ad un lungo manubrio che fa sì che il passeggero che siede davanti sia “abbracciato” da chi conduce il tandem.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La produzione delle Hugbike® è fra l’altro realizzata da un gruppo di ragazzi con disturbi dello spettro autistico – seguiti dalla Fondazione Oltre il Labirinto – che hanno fabbricato i primi prototipi della “bicicletta degli abbracci”; questa definizione, dunque, si sposa bene – oltre che con la particolare posizione del guidatore che “abbraccia” il passeggero – con la visione etica che caratterizza il progetto di produzione di questi speciali tandem.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

Torna su
TrevisoToday è in caricamento