Fuga di gas a Ponzano, rilevati 46 impianti non del tutto a norma

L'emergenza sembra essere quasi del tutto rientrata: su 3800 utenze utenze controllate, 3300 sono già state riattivate. Una cinquantina, invece, saranno oggetto di verifiche più precise perchè non conformi alle norme tecniche vigenti

Sono state giornate di paura per gli abitanti di Ponzano, dopo la fuga di gas rilevata mercoledì 19 giugno, che ha costretto 3800 famiglie all’inutilizzo degli impianti.

Dopo qualche giorno l’emergenza sta per cessare: sono stati effettuati numerosi controlli da parte dei vigili del fuoco su tutte le utenze del gas (3800).

Sono emerse anomalie tecniche per 46 impianti, che saranno perciò oggetto di verifiche più precise.

Ado oggi 3300 utenze sono state riaperte, mentre 250 sono tutt’ora in fase di verifica.

Al termine dei controlli partirà l’indagine per risalire alla causa dell’incidente, che comprende l’analisi delle componentistiche degli impianti.

Per il momento non si esclude,  da parte dei vigili del fuoco, nessuna ipotesi: la fuga di gas potrebbe essere stata causata da qualche guasto o, addirittura, da mancati controlli preventivi. Certo è che la pressione del gas risultava tre volte superiore alla norma.

Ormai pare che l’urgenza sia quasi del tutto rientrata, i vigili del fuoco attendono di ultimare i controlli alle utenze per proseguire nell’identificazione delle cause.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento