rotate-mobile
Cronaca Borgo Mestre

Tentano colpo sulla Venezia-Trieste, ladri di rame fuggono a mani vuote

L'episodio è accaduto nella notte tra sabato e domenica, a Borgo Mestre. I malviventi sono forse stati disturbati da qualcosa, ma pur non avendo portato a termine il furto hanno creato disagi al traffico ferroviario

Non si arresta l'ondata di furti di rame nella Marca e a farne le spese sono, in particolare le ferrovie.

L'ultimo episodio in ordine di tempo, fortunatamente fallito, è riportato dalla Tribuna di Treviso e risale alla notte tra sabato 20 e domenica 21 luglio, quando ignoti hanno tentato di tagliare una fascia di rame elettrificato a 1000 volt, lungo la linea Venezia- Udine all'altezza di Borgo Mestre a Treviso.

Non è chiaro perché i ladri abbiano abbandonato l'impresa, se per la scarsità del bottino o perché disturbati da qualcuno o qualcosa. Tuttavia il loro tentativo non è potuto passare inosservato a Ferrovie Italiane, perché i cavi tagliati appartenevano agli apparati di sicurezza ed è immediatamente scattato l’allarme.

Inevitabili le ripercussioni sul traffico ferroviario, che per motivi di sicurezza ha subito lievi ritardi tra l'una di notte e le 6 del mattino.

La polfer ha avviato un’indagine per risalire agli autori furto di oro rosso mancato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano colpo sulla Venezia-Trieste, ladri di rame fuggono a mani vuote

TrevisoToday è in caricamento