Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Centro / Piazza San Leonardo

I giocattoli e i libri di "Città del Sole" in dono a Giocare in Corsia - Lilt Treviso

Il negozio di piazza San Leonardo ha regalato una fornitura ai volontari impegnati a portare gioco e leggerezza tra i piccoli pazienti dei reparti di Pediatria di Treviso e Conegliano. La consegna avverrà sabato durante un pomeriggio che coinvolgerà bambini e genitori, tra festa e sensibilizzazione riguardo ad un progetto che, nato nella Marca, fa scuola in tutta Italia

TREVISO "Città del Sole", il piccolo negozio di giocattoli che si affaccia in piazza San Leonardo a Treviso, non è come gli altri: lo dimostra ancora una volta, scegliendo di sostenere un progetto importante e prezioso come Giocare in corsia di Lilt Treviso, attivo nei reparti di Pediatria degli ospedali di Treviso e Conegliano, con una sostanziosa fornitura di prodotti del proprio catalogo. Il grosso pacco sarà consegnato ai volontari sabato 5 novembre in negozio al termine di un pomeriggio di festa per i bambini e di informazione per i genitori sulla valenza di Giocare in corsia (inizio alle 16).

Entrare a Città del sole, presente in città dal 2009, è un po’ come varcare la soglia della fantastica Bottega della Befana, descritta ne “La Freccia Azzurra” da Gianni Rodari: è un mondo magico dove poter trovare giocattoli unici, pensati per essere “strumenti di crescita”, per stimolare la creatività dei bambini attraverso l’esperienza, l’immaginazione, la curiosità e la scoperta. Si tratta di proposte che incarnano a pieno il concetto di diritto al gioco, che è alla base anche dell’attività di Giocare in corsia, nato a Treviso nel 1994 e oggi d’esempio in tutta Italia, che si propone di portare l’attività ludica in ospedale, affinché i piccoli pazienti non smettano di essere bambini solo perché malati. I volontari coinvolti sono 163 e dedicano ai bimbi delle Pediatrie di Treviso e Conegliano quasi 10 mila ore l’anno.

Tra Città del sole e i volontari di Giocare in corsia, l’uno disponibile a regalare ai bambini che vivono una situazione di difficoltà le proprie proposte, e gli altri sempre alla ricerca di giocattoli nuovi e idee diverse per i piccoli pazienti, la collaborazione è stata naturale: “Conoscevo il progetto Giocare in corsia – spiega Daniele Vaccaro, titolare del negozio di piazza San Leonardo – perché spesso i volontari passano ad acquistare dei giocattoli: questa frequenza mi ha fatto riflettere sulla loro necessità di rinnovare i giochi e di offrire nuovi spunti e, condividendo a pieno i loro obiettivi, è stato spontaneo pensare di contribuire al loro nobile sforzo”.

Libri, giocattoli, giochi di società – spiega Roberto Michielon, responsabile del progetto Lilt – sono strumenti indispensabili per il nostro lavoro quotidiano con i bambini ricoverati: letti e riletti, usati e riusati, talvolta così desiderati che seguono i bimbi dopo la dimissione, necessitano di un ricambio frequente. Il dono di Città del sole è dunque prezioso, per la funzione che hanno da noi i giocattoli ma anche per la qualità che i prodotti del negozio esprimono”. Sabato 5 la sinergia nata tra le due realtà sfocerà in un momento di festa e di informazione: i volontari di Giocare in corsia dedicheranno divertenti letture ai bambini che vorranno recarsi al negozio Città del sole, intervallando brevi spiegazioni per i genitori riguardo al loro impegno in ospedale, e alla fine del pomeriggio Daniele Vaccaro consegnerà il pacco dono contenente una generosa fornitura di giocattoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giocattoli e i libri di "Città del Sole" in dono a Giocare in Corsia - Lilt Treviso

TrevisoToday è in caricamento