Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Piazza negata per la manifestazione, si ritrovano in cento al parco a Vittorio Veneto

Decine i cittadini che hanno scelto di «fare una passeggiata» nell'area verde antistante piazza del Popolo «per una chiacchierata»: presente anche il dottor Franchi che non ha rinunciato a parlare ai presenti

La piazza negata a Vittorio Veneto non ha fermato un centinaio di persone aderenti al gruppo "In piazza per la libertà" che attorno alle 16 di domenica si sono comunque ritrovate nel parco antistante il centro cittadino «per - hanno precisato - fare una passeggiata e una chiacchierata».

Il fatto

Tra i partecipanti anche il dottor Fabio Franchi che non ha rinunciato a parlare con i presenti, radunatisi attorno a lui. Non sono mancati attimi di tensione quando le forze dell'ordine, schierate nei pressi, hanno intimato ad alcuni di loro di mettersi la mascherina. Invito respinto in quanto, hanno spiegato i portavoce tra cui Devis Bonaldo, «all'aperto e con le distanze non è obbligatorio, come previsto da Dpcm». Lo stesso Bonaldo ha poi letto il Dpcm ad alta voce. Richiamati ancora una volta dalle forze dell'ordine ad un tratto i manifestanti hanno anche gridato a più riprese la parola "libertà". L'iniziativa si è conclusa dopo circa due ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza negata per la manifestazione, si ritrovano in cento al parco a Vittorio Veneto

TrevisoToday è in caricamento