rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Mareno di Piave

Mareno, risolto il giallo sul cadavere di donna trovato senza testa: si tratta di Aninca Dota

E' stato il confronto fra il dna prelevato dal corpo, ritrovato in una conduttura dell'acqua, e quello dei familiari a confermare che i resti appartengono alla 83enne, scomparsa da casa, a Santa Lucia di Piave, nel luglio del 2020

La Procura di Treviso ha disposto esami medici, compreso il test del Dna, per identificare con certezza la donna il cui cadavere è stato trovato ieri, 13 luglio, in via Distrettuale a Mareno di Piave. Il sospetto è che si tratti di Dota Aninca, una anziana di 83 anni scomparsa nel luglio del 2020 a Santa Lucia di Piave. Il corpo, in avanzato stato di decomposizione, saponificato e privo della testa, è stato scoperto all'interno di una condotta dell'acqua.

Una foto di Aninca Dota

Secondo i primi accertamenti la salma sarebbe rimasta all'interno della conduttura per lungo tempo, visto lo stato in cui si trovavano i resti. Il sostituto procuratore Giulio Caprarola ha disposto un confronto fra le cartelle cliniche della Aninca e il cadavere, alla ricerca di segni evidenti (come cicatrici di operazioni o protesi). Nel caso questi esami diano esito negativo il pubblico ministero ha disposto il test del Dna. Solo dopo l'identificazione la Procura deciderà se disporre o meno un esame autoptico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mareno, risolto il giallo sul cadavere di donna trovato senza testa: si tratta di Aninca Dota

TrevisoToday è in caricamento