Cronaca

Mattia Vettorello: dopo l'Islanda inizia un nuovo viaggio alla scoperta del Nepal

Domenica 24 aprile è iniziata la nuova avventura dell'esploratore trevigiano che in questa nuova spedizione vuole documentare la rinascita del Nepal dopo i terremoti del 2015

TREVISO Nel giorno del primo anniversario del terribile terremoto che il 25 aprile 2015 sconvolse il Nepal, Mattia Vettorello, esploratore ambientalista trevigiano inizia la sua nuova avventura con lo scopo di raccontare la rinascita di una delle terre più affascinanti del Pianeta.

Dopo l'incredibile viaggio in solitaria attraverso l'Islanda, che vi avevamo raccontato in anteprima qualche mese fa, Vettorello ha deciso di partire alla volta del Nepal per documentare la vita della popolazione locale dopo il sisma avvenuto a circa 34 chilometri a sud-est del villaggio di Lamjung. Una tragedia che ha distrutto la vita di moltissime persone, uccidendo migliaia di innocenti. In un'esplorazione vecchio stile, Vettorello partirà il 25 aprile dalla capitale Kathmandu per poi raggiungere a piedi le zone devastate dal terremoto. Il punto d'arrivo sarà la zona di Langtang. Nel mezzo solo un percorso attraverso l'ignoto che sarà documentato in un racconto sia fotografico che scritto. Un viaggio a scopo antropologico e benefico che vedrà l'esploratore trevigiano impegnato nella costruzione di una scuola per l'infanzia nel sud del Paese. Progetto reso possibile grazie alla collaborazione di "Finale for Nepal", associazione da anni impegnata nella salvaguardia di questa terra. L'avventura di Mattia sarà raccontata in tempo reale sui canali di "Frostscape" e già dalla partenza si presenta come una tappa fondamentale nello sviluppo dell'idea di un viaggiare "a passo lento", in cui la natura e le persone sono i veri concetti alla base dell'idea del viaggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattia Vettorello: dopo l'Islanda inizia un nuovo viaggio alla scoperta del Nepal

TrevisoToday è in caricamento