Palpeggiata mentre fa jogging in Restera: preso il colpevole

L'episodio risale allo scorso 31 luglio, vittima una donna trevigiana aggredita lungo il fiume. L'assalitore è un trevigiano di 33 anni. Fondamentali le indagini delle forze dell'ordine

Foto d'archivio

Lo scorso 31 luglio una giovane donna ha denunciato in Questura che nel primo pomeriggio del medesimo giorno, mentre era intenta a fare jogging lungo la “Restera” di Treviso, è stata avvicinata da un giovane che percorreva la sua stessa strada a bordo di una bicicletta.

Questi prima le ha fatto delle pesanti avances di natura sessuale, e successivamente l’ha fermata, ha palpeggiato le parti intime e poi l’ha immobilizzata tenendola per le braccia, tanto che la denunciante, terrorizzata, ha avuto l’impressione che l’uomo volesse gettarla nel fiume. In quel momento la donna è riuscita ad urlare ed ha attirato l’attenzione di una coppia di anziani che stavano sopraggiungendo. Questa reazione fortunatamente ha fatto sì che l’assalitore si dileguasse. A seguito di tale episodio i poliziotti della Squadra Mobile hanno attivato immediatamente le indagini, e anche attraverso l’acquisizione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza installate lungo la “Restera”, hanno individuato un soggetto presente negli orari citati dalla parte offesa, perfettamente corrispondente alle descrizioni rese. Sono stati attivati appositi servizi di appostamento volti all’individuazione del responsabile dei fatti denunciati che hanno dato esito positivo in quanto, nella giornata di domenica 18 agosto, è stato identificato l’autore del fatto accaduto, un cittadino italiano di 33 anni, residente a Treviso, persona successivamente riconosciuta dalla denunciante. Al momento non risultano fatti analoghi a quelli denunciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento