Oderzo in festa: fortunato vince la bella somma di 50mila euro al Lottopiù

Il fortunato giocatore ha puntato cinque euro complessivi sui numeri 13-28-35-53-82 sulla ruota di Napoli, centrando sei ambi, quattro terni e una quaterna

ODERZO Si festeggia a Oderzo dove lo scorso 5 gennaio è stata centrata una vincita da oltre 50mila euro col Lottopiù. Il fortunato giocatore, fa sapere Agipronews, ha puntato cinque euro complessivi sui numeri 13-28-35-53-82 sulla ruota di Napoli, centrando sei ambi, quattro terni e una quaterna. Una vincita da oltre 35mila euro è stata invece realizzata a Padova: con una giocata complessiva da 1,50 su nove numeri sulla ruota di Milano, sono stati centrati 10 terni, cinque quaterne e una cinquina.

E’ mancato invece solo un numero a un giocatore del SuperEnalotto di Negrar, in provincia di Verona, per centrare il Jackpot, ma con una schedina giocata nella ricevitoria di via Valpolicella 11 è comunque arrivata una vincita da oltre 63mila euro grazie a un 5 e tre 4. La sestina vincente, riferisce Agipronews, adesso vale 72,7 milioni di euro, il settimo premio più alto nella storia del gioco e il più ricco in palio di tutta Europa. In Veneto il 6 non si vede dal 3 febbraio 2015, quando è stato centrato un jackpot da 4,9 milioni di euro a San Biagio di Callalta, in provincia di Treviso.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento