Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Ponte di Piave

Musica a tutto volume sul greto del Piave, party interrotto dai carabinieri

E' successo nella notte tra sabato e domenica a Ponte di Piave. Identificati sedici persone, ragazzi e ragazze dai 40 ai 19 anni, alcuni dei quali con precedenti. Rischiano tutti una denuncia per invasione di terreni

Sedici ragazzi e ragazze, dai 19 ai 40 anni, dalle province di Treviso, Venezia, Padova e Pordenone, rischiano tutti una denuncia per il reato di invasione di terreni e disturbo della quiete pubblica per aver partecipato ad un festino organizzato sul greto del fiume Piave, con musica a tutto volume e alcool. Ad interrompere l'evento, avvenuto nella notte tra sabato e domenica, sono stati i carabinieri, allertati da alcuni residenti della zona di Ponte di Piave che non riuscivano a chiudere occhio a causa del sound dell'impianto audio che era stato portato sulla golena del fiume da un 23enne di Torre di Mosto (Venezia).

I residenti della zona, tenuti svegli fino a tarda notte dalla musica a tutto volume, hanno chiamato più volte il 112 fino a quando sul greto del Piave sono intervenute diverse pattuglie dei carabinieri della Compagnia di Conegliano oltre a quella della stazione di Ponte di Piave. I militari hanno identificato e sottoposto a controllo i presenti, senza ritrovare nessun tipo di droga. Il gruppo è stato invitato a spegnere la musica (con buona pace dei timpani degli abitanti) e a lasciare l'area. Alcuni dei giovani identificati a Ponte di Piave hanno precedenti penali per stupefacenti e perfino per furti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica a tutto volume sul greto del Piave, party interrotto dai carabinieri

TrevisoToday è in caricamento