Migranti, Boldrini: "I trevigiani non conoscono la realtà"

La presidente della Camera ospite ad Agorà sulle rivolte di Quinto: "I cittadini non conoscono la realtà di queste persone

TREVISO “Treviso non è razzista, ma i suoi cittadini non conoscono la realtà di queste persone”. Così Laura Boldrini, presidente della Camera, torna a commentare le rivolte anti profughi messe in atto dai proprietari di alcuni appartamenti di Quinto di Treviso nell’affrontare la questione dell’immigrazione alla trasmissione televisiva Agorà.

La paura degli immigrati “è alimentata da quei partiti che ne fanno una questione identitaria con l’obiettivo di creare consenso elettorale” ha detto Boldrini con un chiaro riferimento – pur senza nominarla – alla Lega Nord. In particolare a Treviso l’ormai ex prefetto Maria Augusta Marrosu era stato costretto a spostare oltre un centinaio di profughi a causa della rivolta dei residenti trasferendoli all’ex caserma Serena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Capisco la paura e il sentirsi oppressi da questa presenza – ha commentato la presidente della Camera rispondendo a una domanda – ma quelle che vengono nel nostro paese sono famiglie che non hanno scelto di lasciare il loro paese, bensì sono state costrette”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento