menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina a Pieve di Soligo, grave gioielliere colpito da colpo di pistola

Uno dei titolari della gioielleria "Toffolatti" di Pieve di Soligo è rimasto gravemente ferito durante una rapina da parte di tre malviventi. L'uomo è stato sottoposto a intervento chirurgico, mentre i rapinatori sono fuggiti

Rapina finita nel sangue stasera a Pieve di Soligo. Tre rapinatori hanno aperto il fuoco su uno dei titolari della gioielleria "Toffolatti", Pierpaolo, ora ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Conegliano.

Erano passate da poco le 19, quando tre malviventi hanno fatto irruzione, a volto coperto, nel negozio di via Schiratti gestito da padre e figlio. Secondo una prima ricostruzione, il più giovane dei titolari, 47enne, avrebbe cercato di ribellarsi ai rapinatori e ne sarebbe nata una colluttazione, in seguito alla quale uno dei banditi avrebbe esploso alcuni colpi di pistola.

I rapinatori si sono poi dati alla fuga a mani vuote a bordo di una Fiat Punto rossa, già recuperata dalla Polizia a 400 metri dal luogo della rapina.

Pierpaolo Toffolatti è stato trasportato, ferito all'inguine ma ancora cosciente, nel nosocomio coneglianese, dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per estrarre il proiettile. Le sue condizioni sono gravi, ma l'uomo non sarebbe in pericolo di vita. Sotto choc il padre del 45enne.

A dare l'allarme al 113 è stato il titolare di un vicino negozio di ottica.

Polizia e Carabinieri stanno ora dando la caccia ai tre malviventi, istituendo posti di blocco alle principali vie di uscita alla zona pedemontana. Nella Punto si spera di rinvenire tracce biologiche e indizi utili alle indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento