rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Pieve di Soligo

Rapina da Toffolatti, chiesti 42 anni di carcere per la banda

Il pm Valmassoni ha proposto condanne dagli 8 ai 12 anni per ciascuno dei malviventi che assaltarono il negozio di preziosi di Pieve, l'8 novembre 2012. La difesa chiede di derubricare l'accusa di tentato omicidio

PIEVE DI SOLIGO – E' stata chiesta una maxi condanna per gli autori della rapina alla gioielleria Toffolatti di Pieve di Soligo, l'8 novembre 2012.

Nel processo a carico dei componenti della banda che mise a segno il colpo e sparò a Pierpaolo Toffolatti, il pm Giovanni Valmassoi ha chiesto, per le accuse di tentato omicidio, rapina aggravata in concorso e riciclaggio, una pena di 12 anni di carcere per il presunto capo della banda e per il 32enne che avrebbe sparato al gioielliere; altri 10 anni di reclusione per il nipote del "capo" e 8 per il 34enne originario di Giugliano che si sarebbe occupato del noleggio dei camper con cui la banda si spostava per mettere a segno rapine.

La difesa, da parte sua, ha chiesto di derubricare il reato di tentato omicidio a quello, meno grave, di lesioni gravi e, di conseguenze, un ridimensionamento dell'eventuale condanna.

Il processo è stato aggiornato al primo aprile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina da Toffolatti, chiesti 42 anni di carcere per la banda

TrevisoToday è in caricamento