Cronaca

Resort di lusso fantasma in Francia, finto architetto condannato

Finito di fronte al giudice per rispondere di truffa, un bassanese di 66 anni residente a Castelfranco Veneto se l'è cavata con una condanna a nove mesi di reclusione

TREVISO E' riuscito a spillare 2.300 euro a un imprenditore trevigiano, attivo nel settore dell'arredamento bagno, spacciandosi per un architetto con contatti importanti per la costruzione di un resort di lusso a Biarritz, in Francia. Finito di fronte al giudice per rispondere del reato di truffa, un bassanese di 66 anni residente a Castelfranco Veneto se l'è cavata con una condanna a nove mesi di reclusione. Stando a quanto riportato nel capo d'imputazione l'uomo, millantando rapporti commerciali con grosse aziende spagnole e francesi, avrebbe raggirato l'imprenditore prospettandogli la fornitura esclusiva dell'arredo bagno per il resort a Biarritz.

Un affare per l'imprenditore, al quale il finto architetto aveva promesso che, se l'affare fosse andato in porto, si sarebbe addirittura ridotto la provvigione dal 5% al 3%, che si sarebbe dunque tradotto in un ulteriore guadagno. Il pagamento della somma incriminata sarebbe servito non tanto per accaparrarsi il lavoro quanto per effettuare un sopralluogo sul posto per le misurazioni del caso e la scelta dei materiali migliori da utilizzare. Sopralluogo che in realtà non è mai avvenuto. La vittima ha allora chiesto la restituzione del denaro, fiutando che qualcosa non andava per il verso giusto, ma il 66enne oltre a non aver restituito un solo centesimo da quel momento si è reso irreperibile. Inevitabile per l'imprenditore sporgere denuncia per truffa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resort di lusso fantasma in Francia, finto architetto condannato

TrevisoToday è in caricamento