rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca

Dolci e colombe pasquali mal conservati: maxi sequestro da parte dei Nas

A poche ore dalla Pasqua, i carabinieri del Nas hanno sequestrato nella Marca prodotti dolciari per un valore di ottocentomila euro. Nessun pericolo per la salute dei consumatori

TREVISO Sarà una Pasqua amara per molte aziende dolciarie della provincia di Treviso che, a poche ore dalla domenica di Pasqua, sono finite nel mirino dei carabinieri del Nas. Gli uomini delle forze dell'ordine hanno infatti sequestrato in aziende e laboratori artigianali del nostro territorio, un enorme quantitativo di dolci e colombe pasquali dal momento che, prima di essere venduti, sarebbero stati mal conservati, non rispettando le dovute procedure relative al controllo qualità del prodotto.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso" però, il maxi sequestro da parte dei Nas non deve preoccupare in alcun modo i consumatori della Marca. I dolci non a norma sono stati sequestrati prima che venissero immessi negli scaffali dei supermercati o delle pasticcerie trevigiane. Il valore economico del cibo sequestrato rimane comunque molto elevato, si parla di una somma complessiva di ben ottocentomila euro. Un duro colpo all'industria dolciaria che si stava preparando alla Pasqua. Nel dettaglio i Nas hanno sequestrato centocinquantamila confezioni di prodotti finiti e due tonnellate di farine biologiche mal conservate prima di essere immesse sul mercato. Nessuna sostanza nociva è stata rinvenuta all'interno dei prodotti ma, a lungo andare, questi prodotti mal conservati avrebbero potuto nuocere alla salute dei consumatori. Le aziende non a norma sono state punite con una serie di pesanti sanzioni che si vanno a sommare alla grave perdita di produzione in un periodo così importante dell'anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dolci e colombe pasquali mal conservati: maxi sequestro da parte dei Nas

TrevisoToday è in caricamento