menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano D'Agostin (Foto da Facebook)

Stefano D'Agostin (Foto da Facebook)

Distrofia muscolare, Stefano D'agostin muore a vent'anni

Il giovane, di Cison, è morto lunedì in seguito ad alcune complicanze. Il Rettore dell'università del Bo: "Studente brillante, un modello"

CISON DI VALMARINO È andato a lezione fino poche ore prima della sua morte, seguendo gli insegnamenti del corso di fisica all’università di Padova, dove era uno studente modello dagli esami in regola e dalla media molto alta. Sono molti in queste ore a piangere la scomparsa di Stefano D’Agostin, di Cison di Valmarino, morto lunedì mattina a soli vent’anni per le complicazioni dovute al quadro di distrofia muscolare che lo affliggeva dalla nascita. Una tragedia arrivata a poche ore da un altro dramma che si è consumato nella Marca, la morte di Paola Dal Corso, stroncata da un malore a soli 28 anni sabato sera.

A dare notizia del decesso di Stefano D’Agostin è lo stesso ateneo. «In questi casi le parole non servono certo a consolare, ma voglio esprimere alla famiglia, parenti, amici, conoscenti la tristezza mia e dell’intera comunità dell’Università di Padova – afferma il Rettore Giuseppe Zaccaria –. La vicenda di Stefano mi ha molto colpito: era un esempio per i suoi amici, conoscenti, e mi permetto di dire anche per tutti noi».  Nonostante la malattia, Stefano (che lascia mamma, papà e un fratello) viveva nel collegio universitario di via Monte Cengio e seguiva le lezioni del corso di laurea in Fisica. Costretto a muoversi in carrozzina, spesso attaccato ad un ventilatore, Stefano non faceva a pesare a nessuno la sua condizione e si era conquistato negli anni autonomia e indipendenza, ed era seguito dall’Hospice Pediatrico dell’azienda ospedaliera.

«Pur di fronte a gravi difficoltà fisiche, mi hanno raccontato come non avesse mai perso la fiducia nella vita, costruendosi con tenacia la sua indipendenza, proseguendo con grande brillantezza negli studi – conclude il Rettore -. Chiederò al Consiglio di Dipartimento competente di avviare l’iter per il rilascio di un attestato di studi che rimanga a testimonianza dell’eccezionale percorso di Stefano».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento