Studenti terrorizzano i cani vicino alla scuola, residenti esasperati

Succede a Mogliano in via Ragazzi del '99 dove alcuni studenti della scuola Toti dal Monte hanno preso di mira i cani dei residenti della zona, spaventandoli con petardi e altre bravate

Da tre anni a questa parte i residenti di via Ragazzi del '99 a Mogliano Veneto sono terrorizzati per l'incolumità dei loro animali domestici. Stando a quanto riportato in un'accorata segnalazione comparsa nel gruppo Facebook "Sei di Mogliano Veneto se...", la colpa sarebbe da attribuire ad alcuni studenti della scuola Toti dal Monte che, finito l'orario scolastico, si divertono a prendere di mira i cani dei residenti, spaventandoli con petardi e altre bravate.

Nelle scorse ore, i ragazzi si sono fermati per diversi minuti davanti al cancello di un'abitazione dove vivono due cani di proprietà dei fratelli Maria e Alessandro Zago. I giovani hanno iniziato a lanciare petardi nel giardino della casa terrorizzando gli animali per il rumore assordante dei botti. L'episodio è solo l'ultimo di una lunga serie, commentano i residenti. Un mese fa, il cancello carraio della casa dei fratelli Zago era fuori uso ed era rimasto aperto. I due cani però erano rimasti nel giardino recintato, impossibilitati ad uscire in strada. Verso l'ora di pranzo, i cani hanno iniziato ad abbaiare in modo rabbioso e, non appena la padrona si è affacciata dal portone di casa per vedere cosa stava succedendo, ha notato uno studente che era entrato dentro il giardino con i suoi amici appena fuori dal cancello che ridevano per la sua goliardica bravata. Incredula per quanto stava accadendo, la signora ha provato a sgridarli ma i ragazzi in risposta, hanno iniziato a guardarla con aria di sfida senza muoversi d'un passo. La violazione di proprietà privata è un reato a tutti gli effetti e così anche i maltrattamenti reiterati nei confronti di due animali la cui unica colpa è stata quella di trovarsi vicino a una scuola piena di studenti che li hanno presi di mira. I residenti si sono rivolti su Facebook ai genitori dei ragazzi iscritti alla Toti dal Monte, chiedendo loro di educarli a un maggior rispetto. La loro speranza è quella riuscire a mettere fine a un incubo andato avanti ormai per troppo tempo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

Torna su
TrevisoToday è in caricamento