rotate-mobile
Cronaca Santa Bona

Stupro alla stazione: Zuluaga non risponde al magistrato

Interrogatorio di garanzia oggi per Zuluaga. Il ventiseienne accusato di essere l'autore dello stupro della stazione di Treviso si è avvalso della facoltà di non rispondere

Sottoposto all'interrogatorio di garanzia, oggi Julio Cesar Aguirre Zuluaga si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Il colombiano di 26 anni è accusato di aver violentato, minacciandola di morte, una studentessa nei pressi della stazione ferroviaria di Treviso, lo scorso 24 ottobre.

Zuluaga, estradato la scorsa settimana dalla Francia, dove aveva cercato di nascondersi, ha fatto ritorno a Treviso il 27 gennaio e si trova in una cella del carcere di Santa Bona.

Contestualmente all'interrogatorio di oggi, al colombiano è stata notificata un'altra ordinanza di custodia cautelare per un reato simile. Zuluaga, infatti, è sospettato di aver violentato anche una connazionale di 44 anni, amica della madre, a Montebelluna, nel 2010.

Per portare avanti i passaggi necessari a sostenere quest'ultimo capo d'accusa, il procuratore capo reggente di Treviso, Francesco Cicero, si è rivolto alle autorità pubbliche affinché sia possibile far tornare la donna dal suo paese d'origine, dove nel frattempo è rientrata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro alla stazione: Zuluaga non risponde al magistrato

TrevisoToday è in caricamento