menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il carrello non si apre", scatta l'atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Venezia

La segnalazione verso le 15 di martedì. Un piper diretto a Treviso ha avuto problemi in fase di atterraggio. Ha toccato terra senza riportare grossi danni grazie alla schiuma. Scalo chiuso per alcune ore

VENEZIA Emergenza all’aeroporto Marco Polo di Venezia nel primo pomeriggio di martedì per un velivolo in difficoltà. L’allarme è scattato per un biposto diretto al Canova di Treviso che ha registrato dei problemi con l’apertura del carrello. Di conseguenza è stato attivato l’allarme di livello “full emergency”, con l’intervento immediato allo scalo di Tessera dei mezzi dei vigili del fuoco (sul posto anche con i carri schiuma), oltre che dei mezzi di soccorso del 118 e delle forze dell'ordine.

L'aereo è riuscito comunque ad atterrare nonostante non avesse a disposizione pneumatici e ammortizzatori. A permettere la manovra d'emergenza anche lo strato di schiuma predisposto dai pompieri. Fortunatamente il velivolo, che a giudicare dal sito FlightRadar era proveniente dall'Est Europa, non ha preso fuoco. Subito sono stati sottoposti ad accertamenti gli occupanti del mezzo. Dalle prime informazioni pare che non ci siano criticità. Entrambe le persone che si trovavano a bordo sono uscite incolumi dalla disavventura. Secondo l'Agenzia nazionale di sicurezza dei voli erano provenienti dalla Slovacchia. Subito l'Ansv ha aperto un'indagine per far luce sull'accaduto.

I rilievi tecnici sono continuati nelle ore successive, anche con l'aiuto di una squadra dei pompieri del Comando di Mestre e di un'autobotte. Il resto del personale del 115 ha lasciato subito il luogo delle operazioni. Il biposto avrebbe eseguito diversi giri prima di iniziare la manovra d'atterraggio. Gli aerei successivi in arrivo da Roma Fiumicino e da Londra sono stati dirottati rispettivamente a Trieste e a Bologna. Successive deviazioni anche a Verona. Secondo Save, la società che gestisce lo scalo lagunare, il traffico potrebbe essere rimodulato nel corso di gran parte del pomeriggio. La pista d'atterraggio per il tempo necessario è rimasta occupata dal Piper SP-KNT. "L’ANSV, che ha aperto l’inchiesta di sicurezza sull’evento, ha prontamente autorizzato, per quanto di competenza, la rimozione del velivolo, disponendo, contestualmente, per la preservazione delle evidenze utili alla propria attività di indagine", si legge in una nota.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento