Una "mappa" degli impianti di video sorveglianza, accordo tra Prefettura e comuni

L’importanza strategica del monitoraggio dei sistemi considerati, condotto dalle Prefetture negli ambiti territoriali di riferimento, ha ora trovato formale sanzione nel contesto delle recentissime linee emanate dal Ministro dell’Interno

TREVISO Nel settembre 2015, il Prefetto di Treviso, Laura Lega, ha avviato una ricognizione presso tutti i Comuni del trevigiano nella prospettiva di raggiungere un accordo per una mappatura dei sistemi comunali di videosorveglianza attivi nella provincia, intendendo così offrire agli organismi interessati un quadro puntuale della dislocazione delle telecamere operanti nel territorio al fine di rendere più efficace l’azione di prevenzione e di contrasto dei reati come degli altri fenomeni che, in vario modo, minano la pacifica e ordinata convivenza delle comunità locali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’importanza strategica del monitoraggio dei sistemi considerati, condotto dalle Prefetture negli ambiti territoriali di riferimento, ha ora trovato formale sanzione nel contesto delle recentissime “Linee generali delle politiche pubbliche per la sicurezza integrata”, emanate dal Ministro dell’Interno il 24 gennaio scorso in attuazione dell’art. 2 del D.L. 14/2017, convertito dalla L. 48/2017, dove si ribadisce che la mappatura degli impianti in questione, se completa e costantemente aggiornata, costituisce un basilare strumento per l’efficace governo della sicurezza integrata, oltre che per le necessità di prevenzione e repressione dei reati.  Anche alla luce dell'atto d’indirizzo generale, il Prefetto, con circolare del 7 febbraio scorso indirizzata a tutti i Sindaci della provincia,  ha dato impulso al secondo censimento dei sistemi in questione, con l’obiettivo di completare ed aggiornare, in vista di una sempre maggiore elevazione del livello della sicurezza, la “mappa” degli impianti comunali di telecontrollo presenti nella provincia di Treviso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento