Temporali forti in arrivo nel bacino dell'Alto Piave: scatta l'allerta meteo

Una nuova perturbazione, tra la serata di martedì 21 e mercoledì 22 luglio, interesserà Prealpi e Dolomiti colpendo anche la zona dell'Alto Piave. Tempo stabile in pianura

Il Centro funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha dichiarato in queste ore lo stato di attenzione per possibile criticità idrogeologica nell’area montana del bacino Alto Piave.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal pomeriggio-sera di oggi, martedì 21 luglio, sono infatti previsti probabili rovesci e temporali sulle zone montane, da locali su Prealpi a sparsi sulle Dolomiti. Mercoledì aumento dell'instabilità con rovesci e temporali sparsi dal pomeriggio, ad iniziare dalle Dolomiti dove non è escluso anche qualche fenomeno intenso. Visti i fenomeni meteorologici in arrivo la criticità idrogeologica attesa è riferita allo scenario per temporali forti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento