Allarme smog nel Veneto, situazione in continuo peggioramento

L'assessore all'ambiente Bottacin, "In tutte le province si stanno superando da giorni i limiti previsti dalla legge per gli inquinanti e in molti casi, sono stati raggiunti picchi elevatissimi di PM 10 che mettono a rischio la salute dei cittadini"

TREVISO “Il Veneto sta vivendo una vera e propria emergenza a causa dell’inquinamento dell’aria. In tutte le province infatti si stanno superando da giorni i limiti previsti dalla legge per gli inquinanti e, in molti casi, sono stati raggiunti picchi elevatissimi di PM 10 che mettono a rischio la salute dei cittadini". E’ l'allarme lanciato dall'assessore regionale all’ambiente Gianpaolo Bottacin, in relazione alla situazione che è destinata a peggiorare a causa della stabilità atmosferica, prevista nei prossimi giorni e, dati i cambiamenti climatici in atto, è ragionevole pensare che si ripresenterà più volte nel corso dell’anno.

"La nostra Regione - spiega Bottacin - ce la sta mettendo tutta: è in approvazione in consiglio il piano di risanamento e tutela dell’atmosfera che prevede specifiche azioni per la lotta all’inquinamento basate su evidenze scientifiche e non su interventi spot. Parlo di riconversione del patrimonio edilizio in funzione del risparmio energetico, di un piano che privilegi le fonti rinnovabili e le produzioni a energia pulita, di incentivi ai cittadini per la sostituzione di impianti di riscaldamento obsoleti e della promozione di una mobilità sostenibile".

"Per sostenere tali azioni - prosegue Bottacin - ho chiesto al Ministro Galletti di contribuire almeno con mezzo milione di euro. I 12 milioni per tutto il territorio nazionale, promessi al Tavolo governativo del 30 dicembre scorso per incentivare il trasporto pubblico locale, non sono infatti adeguati e spostano solo l’attenzione su misure che non affrontano i veri nodi strutturali, a partire dal riscaldamento civile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Gli interventi strutturali - conclude Bottacin - che sono quelli che veramente contano ed erano già previsti nell'accordo di programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell'aria nel bacino padano, purtroppo non sono ancora stati adempiuti dal Governo. Lo ribadirò al ministero a Roma nell'incontro, fissato anche grazie alle mie sollecitazioni, per martedì prossimo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Maltempo, albero cade e travolge un'auto: vigilante ferito

  • Coronavirus, Zaia: «Gli immigrati della Serena devono tornare a casa loro»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento