rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Politica Sernaglia della Battaglia

Bonus alla senatrice leghista: «La beneficenza si fa con i propri soldi»

Giovanni Zorzi, segretario provinciale del Partito Democratico a Treviso, commenta la vicenda che ha travolto l'ex sindaco di Sernaglia della Battaglia, Sonia Fregolent

«Nulla le vieta di fare beneficenza, ci mancherebbe: data la sua indennità da parlamentare, però, la senatrice Fregolent la faccia con i soldi suoi, non con quelli della comunità».

Con queste parole Giovanni Zorzi, segretario provinciale del Partito Democratico a Treviso, commenta le giustificazioni della senatrice trevigiana Sonia Fregolent. La senatrice leghista si è trovata al centro di un'accesa polemica per aver richiesto ed ottenuto un bonus di 240 euro per il ristoro del centro estivo di suo figlio dal Comune di Sernaglia della Battaglia, di cui è stata sindaco. «Sostenendo di aver già sistemato tutto avendo donato il contributo ad un asilo parrocchiale, la parlamentare leghista ha fatto addirittura peggio - continua Zorzi -. Mi chiedo con che credibilità la senatrice Fregolent potrebbe adesso rivolgersi alle tante famiglie che da mesi stanno facendo pesanti sacrifici per far quadrare i propri conti. Mai come in questo periodo, con tanta gente in difficoltà, è necessario comportarsi seguendo rigorosamente i principi di equità sociale - chiude il segretario provinciale del Pd - I primi a dare il buon esempio dovrebbero essere proprio coloro che hanno responsabilità politiche. Tanto o poco non importa, il punto è che la senatrice, che non ne aveva evidentemente bisogno, ha tolto quel bonus a chi invece ne aveva la necessità». 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus alla senatrice leghista: «La beneficenza si fa con i propri soldi»

TrevisoToday è in caricamento