rotate-mobile
Politica Santa Lucia di Piave

Amministrative a Santa Lucia, Szumski contro Lega e PD: «Meglio un commissario che Fantinel»

Il "mariga" attacca chi lo accusa di essere poco democratico: «Il commissario non sarà concettualmente il massimo, ma è molto meglio rispetto a 5 lunghissimi anni di una Amministrazione senza alcun controllo»

"Meglio un commissario che Fantinel come sindaco". Parole, queste, del "mariga" di Santa Lucia di Piave, Riccardo Szumski, che risponde così alle accuse di PD e Lega in merito al fatto di indirizzare i propri elettori verso il "non voto" alle prossime elezioni amministrative del 12 giugno. "Come si fa a pensare che sia un bene avere il super minestrone rosso verde, ovvero l'accordo PD-Lega, in sfumatura civica con un programma a dir poco insufficiente e vago, a governare per cinque anni a Santa Lucia? - si chiede l'attuale sindaco - E non è solo il loro programma a preoccuparci. È anche il rumore di promesse che sappiamo, vista una certa esperienza, che non sarà possibile mantenere. È anche il mettere in campo una sorta di censura su chi, magari innocentemente, esprime qualche opinione pubblicamente, telefonandogli con sottile violenza. È chiaro che noi riteniamo di dare la nostra indicazione a non votare. Perché democraticamente è l’unica scelta che possiamo fare".

"O i verde-rosso alleati pensano di propinarci come democrazia il voto unico? Al PD rammento poi che a Conegliano, per mandare a casa il Sindaco in carica, andava bene arrivasse il commissario. Il commissario non sarà concettualmente il massimo, ma sarà un male di gran lunga minore rispetto a 5 lunghissimi anni di una Amministrazione senza alcun controllo democratico, questo sì. Poi i cittadini faranno quello che ritengono opportuno ovviamente, ma li avremo almeno informati compiutamente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative a Santa Lucia, Szumski contro Lega e PD: «Meglio un commissario che Fantinel»

TrevisoToday è in caricamento