rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Politica Preganziol / Via Nazario Sauro

Preganziol, la ciclabile di via Sauro divide: Freda e Trabucco contro il sindaco

L’amministrazione ha iniziato i lavori di costruzione della pista ciclabile nella frazione di Santrovaso e l’opposizione denuncia i difetti dell’opera

Durante il mese di agosto il Sindaco di Preganziol dà l’ok per la costruzione della pista ciclabile di via N. Sauro nella frazione di Santrovaso, con l’intento di unirla a Frescada attraverso un percorso ciclopedonale che prosegue con la ciclabile - da completare - che dovrebbe unire Santrovaso a Preganziol. Nel mese di ottobre sono iniziati i lavori ma residenti e consiglieri dell’opposizione non hanno potuto fare a meno di notare che la ciclabile va ad occupare addirittura un terzo dell’originaria sede stradale, che passa da 9 metri a poco meno di 6 metri. Infatti, commenta il capogruppo di Impegno Comune Raffaele Freda: «Ai 2,60 metri della pista si aggiunge l’installazione di spartitraffico larghi addirittura 50 cm, per un totale di 3,10 m che rendono la pista sproporzionata per il contesto stradale in cui si trova e per il traffico della zona».

Il consigliere di FDI prosegue: «Via N. Sauro è una strada frequentata soprattutto dai residenti e se necessitava di una messa in sicurezza per pedoni e ciclisti, di sicuro non aveva bisogno però di diventare pericolosa per gli automobilisti. Nello stesso tratto, ora divenuto di 5,90 m, dovrebbero passare anche gli scuolabus mentre i residenti che hanno l’accesso sulla via denunciano complicazioni sia nel mettere le auto dentro le abitazioni, nell’uscirvi e persino nel mettere i bidoni della differenziata fuori dal cancello di casa per consentire il passaggio degli operatori di Contarina».

Il primo stralcio, non ultimato, già fresato e dove sono già stati installati gli spartitraffico permette di comprendere la denuncia dei consiglieri di opposizione, sempre Freda precisa: «Conosco bene quella zona, è dove sono cresciuto e risiedo e non ho dubbi nel dire che probabilmente l’amministrazione avrebbe dovuto dialogare di più con chi abita in via Sauro e nelle strade vicine. Ora sono diventati pericolosi le immissioni da via Vittorio Veneto ed il transito contestuale di due autovetture, abbiamo deciso di chiedere lumi al Sindaco nel Consiglio di giovedì 28 ottobre attraverso un’interrogazione». Dello stesso avviso il consigliere Simonetta Trabucco: «L’idea era buona ma la messa in pratica lascia davvero a desiderare, hanno voluto esagerare mentre ci sarebbero altri passaggi da sistemare, come il tratto di ciclabile da concludere a Sambughè e quello nei pressi del cimitero di Preganziol».

246786769_5130505107019324_8498499938469242937_n-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preganziol, la ciclabile di via Sauro divide: Freda e Trabucco contro il sindaco

TrevisoToday è in caricamento