menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavanderie innovative per aiutare le famiglie dei bambini malati di tumore

L’azienda trevigiana House to House ha avviato un importante progetto sociale a livello nazionale per sostenere le famiglie dei bambini malati di tumore

Ogni anno in Italia circa 7000 bambini sotto i 13 anni si ammalano di tumore. Le famiglie di questi bambini, oltre alla preoccupazione e al peso della malattia, si trovano in grandi difficoltà: la solitudine, doversi trasferire vicino ad un ospedale adeguato e spesso molto lontano da casa, le cure estremamente costose, motivo per cui molti si trovano costretti a vendere tutti i propri beni per permettere ai propri figli di accedere alle terapie.

Per questo motivo l’azienda House to House ha dato vita a un nuovo e importante progetto, ideato da Sara Farinon, moglie di Nicola Lunardon, fondatore dell’azienda. Il progetto è interamente dedicato ai bambini onco-ematologici e alle loro famiglie. La prima associazione che l’azienda ha scelto di sostenere è Peter Pan Onlus, con sede a Roma, creata per ospitare gratuitamente famiglie con bimbi onco-ematologici che accedono alle cure dell’Ospedale Bambin Gesù. Un ambiente positivo, creato per farli sentire a casa e in famiglia durante tutto il duro e lungo periodo della malattia. L’impegno del progetto Happiness sarà quello di creare nel 2019 delle lavanderie innovative in tutte le strutture dell’associazione, con la donazione dei prodotti House to House, per un valore superiore ai 40 mila euro. L’azienda fornirà gratuitamente le AsciugaStiratrici Agento, le Lavaigienizzatrici Hydra e periodicamente anche tutti i prodotti di consumo giornaliero per fare il bucato, che prima l’Associazione era costretta ad acquistare attraverso i propri fondi. Lo scorso 22 febbraio, nell'associazione Peter Pan di Roma è stata inaugurata la prima lavanderia completamente dotata di macchine House to House nella struttura “La Seconda Stella”. Le mamme dei bambini si sono riunite per ascoltare attentamente la dimostrazione dei prodotti fatta da Diana Costantino, Valentina e Cristian Vicentini e Donatella Venanzetti, tra i migliori Incaricati dell’azienda, che hanno spiegato alle signore come la loro vita sarebbe migliorata da quel giorno. Felicissime di questo dono, le mamme hanno ringraziato House to House con un caloroso applauso arrivato dritto dal cuore. Nicola Lunardon, presidente di House to House, conclude: «Siamo davvero felici di poter aiutare le famiglie dei piccoli malati di tumore in questo difficile periodo della loro vita, che speriamo si risolva per il meglio e al più presto. Da oggi, almeno per il bucato, grazie a questi prodotti, non avranno più pensieri. Avranno la certezza che il loro bucato e quello dei propri bambini sarà igienizzato e non avranno più il peso dello stiro. È un grande piacere per noi poter aiutare».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Conegliano dà l'addio a "Mamma Africa": morta per Covid a 50 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento