Sport

QR Champions League, Bears ko al fotofinish: TVB vola in finale

I ragazzi di coach Menetti superano i danesi 92-90 al termine di una partita rocambolesca, decisa solo dai tiri liberi nei secondi finali. Henry Sims superlativo con 23 punti e 13 rimbalzi

Hell of a game, direbbero negli Stati Uniti. Se il primo round contro i London Lions era sembrato più un'amichevole estiva che una partita valida per qualificarsi a una coppa europea, stasera è stato l'opposto. I Bakken Bears, campioni di Danimarca, si sono rivelati una squadra coriacea e completa in ogni reparto, come aveva pronosticato coach Menetti nella conferenza di vigilia. Treviso è stata in seria difficoltà nei primi due quarti, perdendo nettamente la sfida a rimbalzo (27-15) e consentendo ai danesi di andare sul +9 all'intervallo. Nel secondo tempo, però, è uscita tutta la personalità della squadra di Menetti. Trascinata dal duo americano Russell-Sims e dalle fiammate di Giordano Bortolani, la NutriBullet è riuscita a far sua l'inerzia della partita e a rifilare un parziale complessivo di 29-12 nel terzo quarto. I Bakken Bears non hanno mollato, recuperando nei minuti finali del match il solido vantaggio che TVB si era costruita. A fare la differenza nel finale sono stati i dettagli, come la palla rubata di Sokolowski ai danni del play dei Bears, Jarred Jackson, e la freddezza ai tiri liberi dello stesso Sokolowski, di Russell e di Bortolani. Alla fine l'hanno spuntata i padroni di casa 92-90, per la gioia del pubblico del Palaverde. I Bears escono a testa alta, mentre la NutriBullet accede alla finale dei Qualification Round del gruppo B, in programma venerdì sera. Sulla strada verso la prima stagione in Europa di TVB sono rimasti i bielorussi del Tsmoki-Minsk.

CRONACA Menetti si affida ai suoi uomini più esperti: Russell, Dimsa, Sokolowski, Akele e Sims. Lo starting five dei Bakken Bears è invece composto da Evans, Jukic, Bartley, Taylor e Jackson. Jukic apre le danze con un canestro in penetrazione, Treviso si sblocca con Akele e Sokolowski: subito ritmi alti. La NutriBullet mostra buone trame in attacco, mentre i danesi si affidano alle fiammate offensive di Ryan Evans. Russell si iscrive a referto con due canestri consecutivi, gli ospiti sfruttano l’antisportivo fischiato a Dimsa per portarsi in vantaggio di un possesso. Casarin scarica in angolo da tre per Bortolani: l’ex Brescia va a bersaglio. La bomba di Darboe consente ai danesi di chiudere il primo quarto in vantaggio 24-19. 

Akele inaugura il secondo quarto con una tripla: la NutriBullet ha disperatamente bisogno di trovare il ritmo da oltre l’arco dopo il brutto 1/8 del primo periodo. I padroni di casa piazzano un mini break (4-0) firmato Sims-Akele, i Bakken sono in una fase di difficoltà e coach Sommer chiama time-out. La reazione degli ospiti arriva subito: parziale ribaltato con Jukic e Bartley (31-26 Bears; 5:58). Dimsa e Bortolani propiziano il contro break (5-0) portando il match in parità. La NutriBullet sta avendo grosse difficoltà a rimbalzo, Bartley ne approfitta per siglare 5 punti consecutivi. Gli ospiti tentano la prima fuga: Evans appoggia il +7 e costringe Menetti a chiamare time-out. La scossa giusta non arriva, gli ospiti toccano addirittura il massimo vantaggio (+10). Si va all’intervallo sul 38-47 in favore dei Bakken Bears, Treviso deve trovare un rimedio alla fisicità dei danesi sotto le plance.

Il secondo tempo si apre con il gioco da tre punti di Sims. L’azione personale del centro di Baltimora dà morale alla NutriBullet, che piazza un break fulmineo (6-0) grazie alle due bombe consecutive di Dimsa. Sims realizza un altro gioco da tre punti: Treviso avanti di un possesso pieno (53-50; 5:21). Sims sta letteralmente trascinando la NutriBullet su entrambi i lati del campo, i Bakken Bears non riescono più a sfondare nel pitturato. Russell e Jones mandano la NutriBullet a +8, i Bears trovano punti dalla lunetta e restano a contatto. Gli ospiti escono ufficialmente dal momento di difficoltà, Jukic va infatti a bersaglio dall’arco per il -2 e costringe Menetti al time-out (break 5-0 Bears). L’uscita dalla pausa della NutriBullet è perfetta: clamoroso gioco da 4 punti di Bortolani e canestro di Casarin per il nuovo +8 (contro break 6-0). Dimsa segna in penetrazione e chiude il terzo quarto: 67-59 Treviso a dieci minuti dal termine. 

L’importanza della posta in palio si percepisce in questo inizio di ultimo periodo: molti falli e gioco spesso fermo. Le squadre vanno in lunetta con costanza, si rimane sul +9 Treviso (71-62; 8:12). Diouf va a bersaglio dalla lunga distanza, Treviso al momento respinge gli assalti degli ospiti grazie ai canestri di Bortolani e Russell. I danesi non riescono a trovare un ritmo offensivo tale da consentire loro di riportarsi a contatto, la NutriBullet sfrutta il momento e vola a +11 con la tripla realizzata da Bortolani. Jackson e Diouf si accendono, permettendo ai Bears di riportarsi a due soli possessi da TVB. La palla rubata di Sokolowski sembra chiudere definitivamente la pratica in favore di Treviso, ma Russell fa 0/2 in lunetta. Darboe segna la tripla del -2, la partita si decide ai liberi. Le mani di Sokolowski e Russell non tremano, la tripla clamorosa di Bartley arriva troppo tardi: TVB vince 92-90 e vola in finale. 

MARCATORI

NutriBullet Treviso Basket: Sims 23, Bortolani 16, Russell 14, Dimsa 10

Bakken Bears: Bartley 19, Diouf 15, Evans 15, Jackson 14

PAGELLE

NutriBullet Treviso Basket

DeWayne Russell 7 Si conferma anche stasera l’ankle-breaker per eccellenza delle difese avversarie. Gioca in modo intelligente su entrambi i lati del campo, mette in ritmo i compagni (bello l’alley oop per Jones) come sa fare. Nel finale fa uno 0/2 ai liberi che potrebbe costare caro, ma al secondo viaggio in lunetta rimedia e chiude la pratica. 

Giordano Bortolani 7 Stasera sporca leggermente le sue percentuali al tiro da tre, ma quando la palla pesa la mano non trema. Nel finale di terzo quarto realizza un gioco da quattro punti che permette a TVB di conservare un margine di vantaggio importante (8 punti) in vista dell’ultimo periodo. Clutch. 

Henry Sims 8 Sono andate in archivio solamente 6 partite della stagione ufficiale di TVB e Mekowulu è già un lontano ricordo. Piazza una doppia doppia da 23 punti e 13 rimbalzi, dominando in lungo e in largo soprattutto nel terzo quarto.  

Michal Sokolowski 6.5 Decisivo con una serie di giocate difensive di livello, come la palla rubata a Jackson nell’ultimo minuto di gioco. In partite come questa, in cui sono i dettagli a fare la differenza, è una garanzia.

Tomas Dimsa 6 Partita dai due volti. Nel primo tempo si rende protagonista di alcune ingenuità, su tutte l’antisportivo a gioco fermo del primo quarto, mentre nella seconda si rivela un fattore decisivo per la vittoria. Sono le sue due triple consecutive a metà del terzo quarto a dare il via alla prima vera fuga dei padroni di casa. 

Matteo Chillo 5.5 Esce per falli al termine di una gara in cui ha fatto fatica a reggere la fisicità del frontcourt avversario. 

Nicola Akele 6.5 Prestazione solida, con la sua presenza sotto canestro infonde sicurezza ai compagni anche nei momenti di maggiore difficoltà. Buona vena realizzativa dal post, molto meno dall’arco (1/5). 

Aaron Jones 6 Poco utilizzato nella prima metà di gara, in cui fatica nella lotta a rimbalzo contro i lunghi dei Bears e appare troppo soft in difesa. Nel secondo tempo sale di intensità e confeziona un paio di giocate interessanti dal punto di vista offensivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

QR Champions League, Bears ko al fotofinish: TVB vola in finale

TrevisoToday è in caricamento