Sport

Supercoppa, Milano batte una TVB a ranghi ridotti e va in semifinale

Le Scarpette Rosse rifilano a Treviso il peggior scarto della storia della Supercoppa (108-60). Partita pesantemente condizionata dalle assenze di TVB, che ha schierato ben 6 ragazzi dell'Under 18

Coach Messina, intervistato da Eurosport nel pregara, era stato onesto nel dichiarare che si trattava di un match pesantemente condizionato fin dalla palla a 2. Difficile vederla diversamente, dato che TVB si presentava senza 5 titolari, tenuti a riposo precauzionale dopo la finale dei preliminari di Champions League, e con ben 6 giovani dell’Under 18 nel roster. Come da pronostico, Milano ha vinto nettamente (108-60), rifilando ai ragazzi di coach Menetti lo scarto più ampio in una partita di Supercoppa (+48). Si è deciso tutto nel primo quarto. Dopo la partenza irreale della NutriBullet dalla lunga distanza (5/7), Milano ha preso in mano il match sfruttando le sue ampissime rotazioni. Menetti può comunque trarre dei segnali positivi dalla partita. Su tutti, le prove convincenti di Casarin e Bortolani, che hanno chiuso entrambi in doppia cifra, e la personalità dimostrata dai ragazzi dell’Under 18 scesi in campo contro una squadra da Final 4 di Eurolega. TVB, all’ottava partita in 15 giorni, può finalmente tirare il fiato e concentrarsi sull’inizio di campionato. 

CRONACA Coach Menetti schiera in quintetto Casarin, Poser, Bortolani, Chillo e Jones, Messina invece manda in campo Delaney, Shields, Datome, Melli e Hines. Treviso inizia la partita con un incredibile 5/7 dalla lunga distanza, per l’Olimpia il più ispirato in questo avvio è Shavon Shields (8 punti). L’Olimpia sta trovando punti con tutti i membri dello starting five, soprattutto nel pitturato grazie all’asse Melli-Hines. Casarin segna la sua seconda tripla personale, replica dall’altro lato l’ex NBA Devon Hall. Nel finale di quarto si inizia a sentire l’impatto delle rotazioni corte di TVB, Milano mette la freccia con un parziale di 12-0 e chiude il primo periodo avanti 36-20. 

Mitoglou show in avvio di secondo quarto: parzialino di 4-0 personale per mandare Milano a +20. Lo step back da tre punti di Bortolani interrompe il break di Milano, l’Olimpia però mette la quinta con Datome (due triple) e Melli (gioco da tre punti) volando a +31. Milano allunga il parziale (13-0), la partita ormai è ampiamente indirizzata verso i binari delle Scarpette Rosse. Si va all’intervallo sul 69-34 per Milano. 

Mitoglou e Datome danno il via ad un altro break milanese (7-0): +42 Olimpia e time-out Menetti. Buona reazione di TVB dopo la pausa di riflessione, a guidarla è il solito Giordano Bortolani con 5 punti consecutivi (4/4 da 3pt). Per la NutriBullet entra in campo anche il classe 2005 Alberto Pellizzari, con l’arduo compito di difendere sul Malcom Delaney. A dieci minuti dalla fine l’Olimpia conduce 86-47, l’ultimo quarto sarà semplicemente un allenamento. 

Casarin inagura l'ultimo periodo con una tripla in allontanamento. Pellizzari segna su assist di Faggian i primi due punti ufficiali con la prima squadra di TVB, guadagnandosi gli applausi del pubblico dell'Unipol Arena. I giovani della NutriBullet dimostrano personalità nel finale di partita, rendendosi protagonisti di alcune giocate offensive interessanti. Alviti segna dall'arco l'ultimo canestro della partita: Milano vince 108-60.

MARCATORI

NutriBullet Treviso Basket: Bortolani 16, Casarin 15, Chillo 7, Poser 5

Olimpia Milano: Alviti18, Mitoglou 15, Shields 14, Datome 11

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Supercoppa, Milano batte una TVB a ranghi ridotti e va in semifinale

TrevisoToday è in caricamento