menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fiorenzo Pastro e Vendemiano Sartor

Fiorenzo Pastro e Vendemiano Sartor

«Proteggiamo gli anziani dal virus, dalle truffe e dalla solitudine»

L'appello lanciato dal gruppo anziani e pensionati Anap di Confartigianato Marca Trevigiana

«Sono circa 200mila le persone che in provincia di Treviso hanno più di 65 anni, oltre il 22% del totale. Un numero elevatissimo di uomini e donne che in questo periodo oltre a difendersi dal virus è costretto a prendere le distanze anche dal telefono, lo strumento che assicura e salvaguarda la socialità. Purtroppo gli anziani sono diventati bersaglio facile di gente senza scrupoli che li contatta cercando di spillare soldi ricorrendo a racconti intrisi di drammaticità che spaziano dai figli morenti bisognosi di cure, a cari che li ricattano se non anticipano ingenti somme di denaro e chi più ne ha più ne metta- afferma Fiorenzo Pastro, presidente gruppo Anap  - L’appello che loro rivolgo, richiamando anche le numerose campagne promosse dal gruppo Anap contro truffe, rapine promosse in collaborazione con le istituzioni tra le “Più sicuri insieme”,  è quello di non assecondare alcuna di queste richieste perché dietro a queste storie  ci sono solamente affamati di denaro che fanno leva sulla sensibilità e sulla vulnerabilità del prossimo, accentuata da una forzata solitudine, per fini biechi . L’invito è di fronte a situazioni dubbie di contattare le forze dell’ordine e segnalare l’accaduto».

«Spiace constatare – precisa Vendemiano Sartor, presidente Confartigianato Imprese Marca Trevigiana - che al peggio non c’è fine e che non si tengano in debita considerazione i danni che la solitudine sta generando nella popolazione. Solitudine che pesa in molti casi più di un dolore somatico. Il vivere soli è un pesante fattore di rischio di mortalità nell'anziano. E’ una delle grandi povertà della persona non più giovane  assieme a quella economica. Le limitate relazioni condizionano pesantemente la qualità della vita dato che la maggior parte delle persone dipende dagli altri e soffre per l'impossibilità di ascoltare e di parlare. Non dimentichiamo che a casa l'anziano è a rischio di malnutrizione, di cadute, di derive come ad esempio quella dell’alcolismo, di scorretta assunzione dei farmaci a cui in questo tempo complesso si sommano anche truffatori. Non si accentui la percezione di insicurezza che alimenta il disagio psicologico».

«L’Anap, Gruppo Anziani e pensionati di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana – conclude Pastro – invita ciascuno a fare la propria parte per far sapere ai nostri anziani, ai nostri nonni, che, in caso di necessità, possono sempre contare su qualcuno. Insieme possiamo fare la differenza e sconfiggere l’altra grande malattia del nostro tempo, appunto la solitudine, che in questo periodo di distanziamento fisico rischia di diventare una trappola insidiosa. Figli, nipoti, familiari e vicini di casa: stiamo accanto ai nostri anziani, in particolare a quelli soli o che vivono situazioni di fragilità perché sono stati malati o hanno subito un dolore. Hanno bisogno di sentire la comunità vicina».


In provincia di Treviso il 22,3% della popolazione (198.380 persone - fonte Ufficio Studi Confartigianato Imprese Veneto) ha almeno 65 anni; nel 2018 sono state 2.469 le denunce di furti, rapine e truffe a danno di anziani, un dato equivalente rispetto all'anno precedente. Nello specifico i furti sono diminuiti (-1,7%), mentre sono aumentare le rapine (da 38 a 40) e le truffe (da 244 a 320).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento