menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una video chiamata

Una video chiamata

Accessi limitati in casa di riposo: videochiamate con i familiari a casa

Extra omnes per visitatori e parenti che fino a ieri potevano accedere al Bon Bozzolla di Farra solo in due fasce orarie. Deroga, invece, per i famigliari che assistono ospiti in condizioni gravi

«Cerchiamo di mantenere alta la qualità della vita dei nostri ospiti, le tecnologie possono darci una mano». A dirlo è il direttore dell’Istituto Bon Bozzolla di Farra di Soligo, Eddi Frezza, che spiega la necessità di garantire la salute degli anziani residenti di via Dei Bert limitando, come impone il decreto del Governo del 4 marzo, l’accesso alla struttura solighese.

Extra omnes allora per visitatori e parenti che fino a ieri potevano accedere al Bon Bozzolla solo in due fasce orarie. Deroga, invece, per i famigliari che assistono ospiti in condizioni gravi. Per tutti gli altri però, conferma la direzione dell’Istituto, la possibilità di programmare video chiamate e tenersi così in contatto con i propri cari a casa. “Un modo questo per preservare la salute ma allo stesso tempo anche la qualità della vita dei nostri ospiti e venire incontro agli affetti dei loro famigliari. Fa parte della nostra mission e non possiamo mancare a questo compito, anche se la situazione è particolarmente delicata”. Grazie alle tecnologie delle quali l’Ente si è già dotato, infatti, ospiti in struttura e familiari a casa potranno parlarsi e vedersi senza che la loro relazione venga interrotta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento