rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Mogliano Veneto

Aria inquinata nella Marca: anche a Mogliano scatta l'ordinanza antismog

Il provvedimento, per aiutare la diminuzione delle polveri sottili sul territorio, rimarrà in vigore fino al 17 dicembre e poi riprenderà dal 10 gennaio e al 30 aprile 2022

Oggi, giovedì 1 ottobre, il Sindaco Davide Bortolato ha firmato l’ordinanza che fa entrare in vigore le prime misure di contenimento delle polveri sottili in virtù del nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano che coinvolge Emilia Romagna, Piemonte, Veneto e Lombardia. L’ordinanza istituisce il divieto di circolazione dal primo ottobre al 17 dicembre 2021 e dal 10 gennaio al 30 aprile 2022 in tutte le strade comunali, all'intero dei centri abitati, ad esclusione di via Marconi e via Terraglio e sarà sospesa nel periodo natalizio, a decorrere dal 18 dicembre 2021 sino a tutto il 9 gennaio 2022.

“La Corte di Giustizia dell'Unione Europea, con sentenza del 10 novembre 2020, ha condannato l'Italia per il superamento sistematico e continuato, a partire dal 2008, dei valori limite giornalieri e del valore limite annuale delle polveri sottili e per non aver adottato misure appropriate per garantire il rispetto di tali valori limite”, spiega il Sindaco Davide Bortolato. “I monitoraggi della qualità dell'aria condotti da ARPAV su tutto il territorio regionale evidenziano come le polveri PM10 permangano un inquinante critico in particolare relativamente al superamento del valore limite giornaliero”.

“Dopo il riconoscimento dello “Stato di Emergenza Climatica ed Ecologica” votato all’unanimità nel Consiglio Comunale del 30 novembre 2020, oggi - in accordo con i sindaci di Preganziol e Casier, in virtù del corpo di Polizia Intercomunale che, con il voto di ieri sera, entra in piena attività - dobbiamo fare un passo in più per salvaguardare l’ambiente e affrontare l’emergenza climatica in corso prima che sia troppo tardi”, conclude il primo cittadino di Mogliano Veneto. L’ordinanza, inoltre, ricalca quanto previsto da quella emessa dalla Città di Treviso, essendo Mogliano, Preganziol e Casier inseriti nell’agglomerato di Treviso.LIVELLI DI ALLERTA. L’ordinanza, come accadeva negli anni precedenti, prevede tre tipi di livello di allerta: 0 (verde), 1 (arancio) e 2 (rosso), con divieti che aumentano progressivamente includendo il blocco dei veicoli. I livelli di allerta sono pubblicati nel bollettino PM10 di Arpav reperibile al seguente link.

Per i lavoratori e i cittadini con particolari esigenze, è prevista una serie di deroghe elencate nell’ordinanza firmata oggi, consultabili nella pagina dedicata del sito del Comune di Mogliano Veneto. Nell’ordinanza, il Sindaco di Mogliano Veneto invita inoltre tutti a rispettare delle semplici ma importantissime regole: spegnere il motore quando si è in attesa ai semafori, per gli autobus nella fase di sosta al capolinea, per i veicoli commerciali durante le fasi di carico/scarico delle merci.

cartello info-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aria inquinata nella Marca: anche a Mogliano scatta l'ordinanza antismog

TrevisoToday è in caricamento