rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Miane

Morta schiacciata da un'imballatrice, fissati i funerali di Anila Grishaj

La 26enne di Miane aveva perso la vita una settimana fa, alla Bocon di Pieve di Soligo, in un tragico incidente sul lavoro. Mercoledì 22 novembre, alle ore 11, la cerimonia funebre. A piangerla i genitori, la sorella e l'intera comunità mianese

Sarà celebrato mercoledì 22 novembre, alle ore 11, nella chiesa parrocchiale di Miane il funerale di Anila Grishaj, morta a 26 anni in un tragico incidente sul lavoro alla Bocon di Pieve di Soligo, azienda specializzata nella commercializzazione di surgelati. "Angioletto, sei volata via troppo presto ma un giorno ci rivedremo. Resterai per sempre nei nostri cuori" il messaggio che i familiari hanno voluto dedicarle nell'epigrafe..

Anila Grishaj viveva con i genitori Agostin e Marijana, la sorelle e il fratello, a Vergoman di Miane. La 26enne lavorava  alla Bocon come capolinea. Prima di dedicarsi al lavoro la ragazza aveva studiato all'istituto turistico Verdi di Valdobbiadene. Secondo le indagini sarebbe stato un collega di lavoro di Anila ad aver attivato la macchina imballatrice che l'ha uccisa, dopo che la giovane (che era impiegata alla Bocon da circa 5 anni) l'aveva spenta per eseguire un controllo. Il braccio dell'imballatrice, una volta rimesso in funzione, le avrebbe schiacciato le vertebre del collo e della testa causando il decesso sul colpo. Una tragedia che ha lasciato l'intera comunità mianese sgomenta e incredula. Domani, martedì 21 novembre, sarà recitato alle ore 19 il santo rosario per la giovane che lascia la madre, il padre, la sorella Alma, Aurelio, Michael, i parenti e gli amici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta schiacciata da un'imballatrice, fissati i funerali di Anila Grishaj

TrevisoToday è in caricamento