Barista picchiato e rapinato di 10 mila euro in contanti: a processo due finti fornitori

Sotto accusa Maicol e Oliviero Hudorovich: il 30 maggio 2013 avrebbero convinto la vittima a salire in auto con loro per andare a prendere la merce, ma poi hanno messo in atto il piano

CASTELFRANCO VENETO Picchiato e rapinato da due uomini dai quali avrebbe dovuto acquistare 10 mila euro di liquori. E' la disavventura che ha visto come sfortunato protagonista un barista 40enne di Castelfranco Veneto. Per qui fatti, datati 30 maggio 2013, sono finiti sotto processo Maicol e Oliviero Hudorovich, considerati dalla Procura di Treviso gli autori di quel colpo.

Di fronte al giudice Marco Biagetti si è aperto il processo a loro carico, accusati di aver sottratto con la forza una busta con 10 mila euro in contanti al malcapitato. La vicenda ha inizio qualche giorno prima del fatto contestato. I due si sarebbero presentati come fornitori di bevande alcoliche presso l'esercizio commerciale della vittima.

Presentati i prodotti, a un prezzo concorrenziale, il barista ha accettato di acquistare liquori da loro per un totale di 10 mila euro di merce. Presi accordi per lo scambio, i tre si sono incontrati a Castelfranco Veneto. Con una scusa i due imputati avrebbero convinto il barista a salire in auto con loro per andare a recuperare la merce in un magazzino ma, nel corso del tragitto, avrebbero cambiato atteggiamento e avrebbero aggredito il malcapitato sottraendogli la busta con il denaro, trascinandolo fuori dall'abitacolo e abbandonandolo in un luogo isolato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Senza aver riportato grosse ferite, al barista non è rimasto altro da fare che chiamare il 112 per denunciare il fatto. I carabinieri, eseguite le dovute indagini, sono risaliti ai presunti autori della rapina e li hanno spediti di fronte al giudice. Si torna in aula a metà marzo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento