rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Cronaca Possagno

Truffa da due milioni di euro, agente immobiliare nella bufera

Gigliola De Paoli, 51enne di Possagno, è accusata di aver truffato decine di persone in tutta Italia con la scusa di prestiti e falsi investimenti. Il caso è finito in tv a "Le Iene", indaga la guardia di finanza

È accusata di aver truffato decine di persone in tutta Italia con la scusa di falsi investimenti immobiliari e prestiti da migliaia di euro mai restituiti. Il caso di Gigliola De Paoli, 51enne originaria di Monfumo ma residente a Possagno, è finito in questi giorni nel mirino della Guardia di finanza e della trasmissione di Italia 1, "Le Iene". A cadere nel raggiro decine di persone in tutta Italia, tra cui amici e familiari della 51enne. In totale le stime parlano di una truffa da quasi due milioni di euro.

Gigliola De Paoli è agente immobiliare di professione. Da alcuni anni le sue "vittime" sono amici e conoscenti circuiti con la scusa di falsi investimenti con garanzie di profitto sicure. In tantissimi si sono fidati, peccato che dopo aver intascato i soldi, la 51enne abbia sempre fatto perdere le sue tracce senza mai restituire nemmeno un euro. Decine le denunce e segnalazioni arrivate alla Guardia di finanza. I clienti truffati erano tutte persone benestanti, spesso genitori di studenti iscritti alla stessa scuola privata della figlia di Gigliola o amici di amici. Con il suo modo di fare cortese e amichevole la 51enne ha tratto in inganno tantissimi conoscenti. 20mila euro la somma base degli investimenti che venivano chiesti ma c'è chi ha perso molto di più. Contro di lei è stata aperta una class action presso il tribunale di Treviso. Le indagini della guardia di finanza sono in corso. Tra i truffati dalla De Paoli anche il papà di un bimbo di 4 anni malato oncologico. La 51enne gli ha rubato 60mila euro che sarebbero dovuti servire per le cure del piccolo. Quei soldi non sono mai stati restituiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa da due milioni di euro, agente immobiliare nella bufera

TrevisoToday è in caricamento