Incidente A27, morto dopo un giorno di agonia l'automobilista 53enne

Antonio Biasuzzi, agente immobiliare di 53 anni, è morto venerdì pomeriggio all'ospedale Ca' Foncello per le gravissime lesioni riportate nello schianto di giovedì mattina, in autostrada A27

Antonio Biasuzzi (foto: Facebook)

Non ce l'ha fatta Antonio Biasuzzi, l'agente immobiliare di 53 anni di Treviso vittima dell'incidente stradale che giovedì mattina ha semiparalizzato l'autostrada A27.

Nello schianto contro un guard rail Biasuzzi aveva riportato gravissime lesioni, anche a livello cerebrale, che non gli hanno lasciato scampo. A 24 ore dall'incidente, l'agente immobiliare è spirato, ieri pomeriggio, all'ospedale Ca' Foncello dove era ricoverato in prognosi riservata.

Secondo la ricostruzione della Polizia stradale, Biasuzzi avrebbe accostato la propria Toyota Avensis lungo la corsia di emergenza, per poi ripartire. Il 53enne però non avrebbe visto un camion che sopraggiungeva e che lo avrebbe quindi travolto. L'auto di Biasuzzi, nell'urto violentissimo, è stata proiettata contro il guard rail, accartocciandosi.

Le condizioni di Biasuzzi sono parse sin da subito disperate e dopo un giorno è morto in ospedale. L'uomo lascia la moglie e due figli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento