Tamponamento a catena in A4: un morto, traffico in autostrada nel caos

Rallentamenti e code sono segnalate fra Latisana e Cessalto in direzione Venezia e tra San Donà e San Stino in direzione Trieste

Il tremendo incidente in A4

Tamponamento a catena, fra quattro mezzi pesanti, alle 7 e 48 di questa mattina in A4, all’altezza di San Stino di Livenza. La dinamica è sempre la stessa: un mezzo pesante, in questo caso un’autocisterna che percorreva l’autostrada in direzione Venezia, ha tamponato violentemente un mezzo pesante quasi fermo (il traffico in quel momento era molto intenso e in quel punto fortemente rallentato). Questo secondo mezzo ne ha tamponato un terzo e il terzo ha tamponato il quarto. L’autista dell’autocisterna, con targa croata, è deceduto sul colpo, mentre quello del secondo mezzo pesante coinvolto è rimasto ferito ma non è in pericolo di vita. Illesi gli altri due conducenti.

20190711_084511_resized-2

Il sinistro è avvenuto in quel tratto, tecnicamente definito “punto morto” fra l’uscita e l’entrata del casello, quindi è stata istituita immediatamente l’uscita obbligatoria a San Stino e da lì, che doveva proseguire poteva rientrare nuovamente in autostrada. Il traffico comunque resta molto sostenuto quindi il consiglio è di deviare lungo la A27 Mestre Belluno fino a Conegliano e poi la A28 per Conegliano Portogruaro. Rallentamenti e code sono segnalate fra Latisana e Cessalto in direzione Venezia e tra San Donà e San Stino in direzione Trieste. Attualmente è ancora in corso la rimozione dei mezzi.

WhatsApp Image 2019-07-11 at 09.57.16-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento