Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Litiga con la moglie, si allontana e scompare: interviene il Soccorso Alpino

Coppia di Trevignano litiga in vacanza a Canale d'Agordo. Il marito rientra ma il sindaco li accusa di aver lasciato il campeggio senza pagare: «Li porto in tribunale»

Operatori del Soccorso Alpino (Immagine d'archivio)

La vacanza di famiglia al campeggio Lastei in val di Gares a Canale d'Agordo (provincia di Belluno) si è trasformata in un incubo quando, dopo un'accesa lite di coppia, il marito e padre di una bambina si è allontanato facendo perdere le sue tracce. Sabato 8 agosto, dopo quasi 7 ore di assenza, l'uomo non era ancora rientrato. La moglie, a quel punto, ha chiesto aiuto alla direzione del campeggio. Il Soccorso Alpino è stato allertato ma, non appena i soccorritori sono intervenuti, hanno incrociato l'uomo che stava rientrando in autonomia al campeggio.

Sembrava una storia a lieto fine ma, per la coppia residente a Trevignano, i problemi sono iniziati subito dopo il rientro del marito. Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", infatti, Flavio Colcergnan, sindaco di Canale d'Agordo e gestore del campeggio dove alloggiava la famiglia, ha accusato la coppia di non essersi nemmeno scusata per aver mobilitato inutilmente i soccorsi e di aver lasciato il campeggio senza nemmeno pagare il conto. Accuse molto gravi a cui la coppia ha risposto con queste parole: «Non siamo scappati dal campeggio ma ci hanno cacciato per aver allertato le forze dell'ordine per la mia scomparsa - spiega il marito - Se non abbiamo pagato è perché ci hanno chiesto un pagamento in contanti in cambio di uno sconto. Noi il giorno stesso abbiamo fatto denuncia ai carabinieri e nelle scorse ore anche alla Guardia di finanza».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con la moglie, si allontana e scompare: interviene il Soccorso Alpino

TrevisoToday è in caricamento