menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Progetto PERHT: soluzioni "verdi" al problema della mobilità a Treviso

Presentato martedì mattina il progetto PERHT - Life +, cofinanziato dalla Comunità Europea, per il potenziamento dei sistemi di Green-Mobility Services ecosostenibili e integrati

Treviso, come la maggior parte delle piccole e medie città storiche europee, soffre di problemi di mobilità di persone e merci e fatica a soddisfare il crescente fabbisogno di parcheggi.

MOBILITÀ SOSTENIBILE - Per dare una soluzione a queste problematiche, il Comune di Treviso e l'azienda di trasporti Actt - Mobilità di Marca stanno avviando un progetto, cofinanziato dalla Comunità Europea, volto a implementare i sistemi di Green-Mobility Services ecostostenibili e integrati, che comprendono parcheggi, bus-taxi, bike-sharing, bike-station e informazioni.

PERHT - LIFE + - Hanno presentato stamani il progetto, denominato PERHT - Life + (Parking Green Services for Better Enviroment in Historic Towns), i presidenti di Mobilità di Marca, Giulio Sartor, e di Actt, Erich Zanata, il direttore generale di Actt Giacomo Colladon, e l'assessore alla Mobilità e all'Ambiente del Comune di Treviso, Stefano Pimpolari.

OBIETTIVI - Il progetto, centrato sul sistema di gestione dei parcheggi già esistente, si prefigge di incentivare la mobilità alternativa e l'uso di veicoli (privati e merci) elettrici, ibridi o CNG; migliorare la distribuzione delle merci in area urbana; sperimentare con il taxi collettivo la mobilità flessibile delle persone; migliorare l’informazione all’utenza dei servizi di mobilità e la qualità ambientale, l’efficienza energetica e ridurre le emissioni inquinanti.

BIKE SHARING - Il progetto PERHT - Life + prevede innanzitutto l'ampliamento dell’attuale servizio di bike sharing mediante l'aumento delle bici e delle colonnine presso alcune stazioni già esistenti e l'installazione di due nuove stazioni presso aree di sosta esterne al centro urbano.

Per pendolari e viaggiatori in arrivo al centro storico o alla stazione ferroviaria, presso i parcheggi di interscambio verranno inoltre realizzate alcune ciclo-stazioni per le bici private, videosorvegliate, alle quali gli utenti potranno accedere mediante scheda magnetica.

SOSTA VEICOLI MERCI - Nel progetto rientra poi l'attivazione del servizio di gestione della sosta dei veicoli merci in specifici stalli di carico/scarico, strumentati con sensori TreviSosta con controllo dei tempi di sosta e introduzione di specifiche agevolazioni per chi utilizzi veicoli merci elettrici, ibridi o CNG e garantisca di accedere al centro con carichi ottimizzati.

Il progetto PERHT - Life + contempla inoltre l'incentivazione all'uso dei veicoli elettrici, attraverso l'introduzione di agevolazioni tariffarie o temporali e l'installazione di alcune colonnine per la ricarica gratis dei veicoli elettrici presso alcuni parcheggi.

TAXI COLLETTIVO - Nel corso dell'attuazione del progetto verrà introdotto anche il servizio di taxi collettivo (Col-Taxi). Il Col-Taxi sarà attivo durante le fasce orarie non coperte dagli autobus e partirà dalle fermate delle linee principali per prelevare, nei tempi concordati i cittadini, gli utenti che abbiano effettuato la prenotazione telefonica o via internet.

A questo scopo verrà creato un portale web informativo che in tempo reale consenta ai cittadini di conoscere la complessiva offerta di servizi per la mobilità e la disponibilità di questi sul territorio.

IN CIFRE - Il costo complessivo del progetto è di circa 1,5 milioni euro e il suo completamento è previsto per la fine di settembre 2015. Per la sua messa in pratica, il Comune di Treviso ha chiesto e ottenuto dalla Comunità Europea un contributo di oltre 700mila euro, che coprirà oltre il 48 per cento dell'importo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento